Mal di schiena? Rinforziamo gli addominali

Mal di schiena? Rinforziamo gli addominali

La lombalgia è una patologia di cui soffre il 40% della popolazione in Italia sopra i 25 anni, una problematica spesso invalidante. E allora come ci si può difendere?

Molti mal di schiena non sono causati solamente da ernie e protrusioni, ma anche da movimenti errati, posture fisse e scorrette che quotidianamente assumiamo senza rendercene conto, stile di vita sedentario, sovrappeso, stress, lavoro statico, allenamenti fisici eccessivi o sbagliati.

Abitudini come star seduti per 3 o 4 ore senza mai alzarsi per qualche minuto, guidare a lungo un’automobile senza fare una sosta, oppure assumere posture scorrette sul divano di casa senza utilizzare supporti in zona lombare, sono tutte situazioni da evitare.

Spesso la lombalgia costringe a stare a riposo e quindi diventa un vero e proprio impedimento nell’espletamento delle attività quotidiane. Ma qualcosa si può fare per evitare che si presenti il mal di schiena. Lavorare sulla postura e rinforzare gli addominali imparando a respirare in modo corretto.

Gli addominali possono migliorare molte funzioni ed avere effetti benefici nella meccanica respiratoria, nella statica del bacino e come contenzione dei visceri. Consideriamo gli addominali come un unico muscolo che parte dallo sterno fino al pube e permette di flettere in avanti il busto, un team muscolare molto importante perché antagonista dell’area lombare.

Quando gli addominali non lavorano in maniera proporzionale soffriamo di mal di schiena. Quando non utilizziamo questi muscoli in maniera corretta scarichiamo tutti gli sforzi sulla zona lombare e avvertiamo dolore.

È quindi di fondamentale importanza tonificare gli addominali.

Per tonificare gli addominali è importante mantenere la retroversione del bacino come da esercizio n°1.

Questo permette di creare una zona di rinforzo della parte, oltre che di quella anteriore, e di rinforzare anche i muscoli laterali, la cosiddetta “panciera anatomica”.

Vi propongo alcuni esercizi semplici che potranno essere eseguiti in palestra ma anche a casa.

Attenzione: i muscoli addominali sono muscoli espiratori, quindi nella fase attiva del movimento è importante espirare profondamente.

Leggi tutti gli articoli della dottoressa Mariangela Ciriello

Chiudi il menu