Tonificare le braccia

26 settembre 2018

Mancanza di tonicità delle braccia? Con semplici esercizi quotidiani si può contrastare quel fastidioso effetto di rilassamento della pelle che crea sensazioni di disagio.

Parliamo delle nostre braccia e di quella fastidiosa sensazione di movimento della pelle che si avverte quando si saluta qualcuno o semplicemente si versa dell’acqua in un bicchiere. Parliamo di quella difficoltà a scoprire gli arti superiori o a indossare canotte durante l’estate, perché vediamo la pelle troppo rilassata e non ci sentiamo a nostro agio. Con il passare degli anni, la pelle è meno elastica. Questa mancanza di tonicità coinvolge tutte le parti del corpo, braccia comprese dove, in alcuni casi, si possono evidenziare anche concentrazioni adipose.

Come mantenere le braccia in forma? Come tonificarle?

Per ottenere braccia toniche, sode e forti non è sempre necessario utilizzare attrezzi da palestra, si possono svolgere anche semplici ed efficaci esercizi anche a casa con oggetti di uso comune.

Come per tutti gli esercizi la cosa più importante è la costanza, se abbiamo muscoli meno tonici, per esempio, dovremo insistere e fare un numero maggiore di esercizi.

Non è necessario sollevare grossi pesi – il nostro corpo non è come quello degli uomini e non è fatto per diventare grosso e muscoloso -, ci affaticheremmo e basta.

Ecco alcuni esercizi semplici da poter eseguire a casa se non avete voglia o possibilità di andare in palestra.

In piedi di fronte al tavolo, appoggiare le braccia un po’ distanti tra loro, portare il peso del corpo in avanti in modo da caricare con tutto il peso del corpo, flettere un poco i gomiti e poi stendere nuovamente. Ripetere 10+10.

Posizione di schiena ad una sedia o una panca, gambe tese, fare dei piegamenti sulle braccia abbassandosi fino terra, ma senza toccare con i glutei il pavimento. Ripetere per 2-3 serie da 10+10.

Prendere due bottigliette piene d’acqua da mezzo litro o un peso da 500g o 1kg, sedute su una sedia o panca gambe ben flesse 90°, portare il braccio destro alternando con il sinistro verso il petto. Ripetere 10 volte per almeno 2-3 serie.

In piedi, gambe leggermente divaricate e flesse, schiena ben dritta con un peso in mano
o bottiglia d’acqua, portare il braccio sopra la testa piegando il gomito a formare un angolo di 90°. Ripetere per 10 volte.

In piedi ginocchia rilassate, gomiti lungo i fianchi, alzare lentamente le braccia con il peso controllando le spalle, portando il peso sopra la testa 10-15 ripetizioni per 2-3 volte.

Ginocchia rilassate e gambe divaricate come la larghezza delle spalle. Piegare le braccia portando le mani chiuse a pugno fino coprire il mento. Immaginare di colpire un sacco prima con un braccio e poi con l’altro rimanendo dritti come se si facesse della box, quando si raggiunge una buona resistenza aggiungere dei piccoli pesi ai polsi, eseguirlo per 2-3 minuti. Ripetere 3 volte.

Possiamo anche utilizzare degli elastici con i quali eseguire numerosi esercizi mirati a rassodare le braccia. Per eseguirli avvolgere la fascia intorno a una zona sicura in maniera che trazionandola non ceda.

Dopo l’allenamento

E’ molto importante fare stretching per gli arti superiori. Eseguire almeno 5-10 minuti di allungamento.

Sciogliere i muscoli delle spalle sollevandole e abbassandole per 5-10 volte, successivamente sollevare le braccia alternando un movimento verso l’alto come se si dovesse afferrare qualcosa.

Portare il braccio destro o sinistro in alto dietro la testa, piegare gomito, con la mano opposta afferrare il braccio all’altezza del gomito ed eseguire lo stretching del lato opposto, tenere la posizione per 10 secondi circa, fare altrettanto dal lato opposto.

Buon lavoro!

Leggi tutti gli articoli della dottoressa Mariangela Ciriello

Mariangela Ciriello
Mariangela Ciriello si laurea come Fisioterapista nel 1982 presso l‘Università degli Studi di Milano. Inizia la propria carriera lavorativa presso alcuni Studi professionali e successivamente presso Ente Pubblico dove opera tutt'ora. Negli anni ha frequentato diversi corsi di perfezionamento e specializzazione oltre che nella riabilitazione post-traumatica anche in Terapia Manuale, Metodo MC Kenzie, Sharman, Trigger Point, Terapia Cranio-Sacrale, applicazioni Kinesio-Tape. E' Tutor per gli studenti di Fisioterapia e ha collaborato come consulente per i corsi di Ginnastica Fisioterapica presso il Comune di Milano. Vive a Monza.
T. +39 338 8982967
e-mail. fkt.mariangela@gmail.com