Solari tutto l’anno

Solari tutto l’anno

Le giornate di sole sono alle porte e con loro il desiderio di sfruttare i “benefíci cosmetici” dei raggi solari. Attenzione però: alcune delle principali minacce per il benessere e la salute della pelle arrivano dalle radiazioni solari UVB e UVA.

Le radiazioni solari UVB e UVA possono causare scottature e invecchiamento precoce se non si applica una protezione solare sufficiente. Infatti, la protezione solare non deve essere riservata solo alla spiaggia, ma deve essere utilizzata anche in città, soprattutto nei momenti di svago all’aria aperta. Che si tratti di andare al lavoro, passeggiare lungo il lago di Sirmione, di fare un picnic a Villa Borghese o di crogiolarsi con un libro sul prato del parco di Villa Trabia, tutti dovremmo imparare a goderci in sicurezza i grandi spazi pubblici delle nostre città. Una parte essenziale nel rendere sicuro il divertimento del bel tempo in città, è proteggersi dai raggi ultravioletti e dai numerosi rischi per la salute associati causati dall’esposizione al sole. Il rischio maggiore è il cancro della pelle, che colpisce un italiano su tre ed è il tipo più comune nel nostro paese. Applicando con giudizio e regolarmente la protezione solare (oltre a ridurre l’esposizione al sole), si possono ridurre notevolmente i rischi di danneggiare la pelle.

La salute della pelle è un grande problema di tipo sanitario, e da anni, attraverso campagne di sensibilizzazione, molte case cosmetiche hanno raccolto l’appello della Commissione Europea educando i consumatori attraverso i media sul corretto approccio all’esposizione al sole. Fortunatamente la ricerca cosmetica ha fatto passi da gigante con protezioni solari che sono una vera ibridazione con la skincare quotidiana: texture leggere e impalpabili, arricchite da antiossidanti come l’estratto di bucce d’Uva, principi attivi anti-pollution come l’estratto di Pomodoro, polimeri filmogeni biodegradabili che resistono al sudore e allo strofinio, e non ultimo, potenti agenti che combattono la nocuità dei raggi infrarossi abbinati a protettivi dalla luce blu.

Leggi anche l’articolo Cosmetici etici di Rita Rizzi

Come osserva il Surgeon General, se in una giornata nuvolosa, le radiazioni UV rappresentano una minaccia per la nostra salute, brevi periodi di esposizione non protetta, di appena 15 minuti, possono consentire alla luce UV di causare danni irreparabili al DNA nelle cellule della pelle.

Leggi anche l’articolo Combattere i danni della luce blu di Rita Rizzi

Dato l’effetto cumulativo dei danni del sole, proteggere i più giovani dai raggi solari è fondamentale. Gli adolescenti costituiscono un gruppo vulnerabile agli effetti nocivi del sole, soprattutto per l’alta frequenza delle attività sportive all’aperto. Un’efficace protezione solare, tuttavia, è una pratica rara tra i giovani, e questo aumenta la probabilità di scottature, colpi di sole e persino futuri tumori della pelle. Anche se l’Italia non soffre dello stesso sole punitivo dei tropici, molte città del centro e del sud si collocano proprio accanto alle città meridionali sature di sole con una media di 234 giorni di sole all’anno.

Leggi anche l’articolo Generazione z innovazione e cambiamenti

SOLARI TUTTO L’ANNO

Se stare lontani dal sole nelle ore più calde anche in città è il modo migliore per prevenire i danni della pelle, è dimostrato che la protezione solare riduce notevolmente il rischio di ustioni solari. Non solo la protezione solare aumenta la sicurezza, ma previene anche l’invecchiamento precoce, e le persone che la usano quotidianamente mostrano un invecchiamento della pelle inferiore del 25% rispetto a coloro che non applicano regolarmente la protezione solare. Nello sviluppo di un programma di protezione solare, l’Italia potrebbe imparare dall’esempio di una importante città con un programma di protezione solare: Miami Beach. Nel 2014, Miami Beach ha avviato un programma pilota di 50 distributori gratuiti che fornivano protezione solare SPF 30. Il programma di Miami Beach è stato reso realizzabile da un accordo di licenza stipulato da Miami Beach e dal produttore di creme solari Destination Brands. Secondo i termini dell’accordo, Destination Brands ha acquisito il diritto esclusivo di utilizzare il logo registrato “MB” di Miami Beach per commercializzare i prodotti solari come marchio “ufficiale” di Miami Beach.

Per continuare a leggere l’articolo Abbonati alla rivista

I Nostri Esperti – Leggi tutti gli articoli