Make up therapy over 40

Make up therapy over 40

Di Paolo Guatelli

Qualche consiglio pratico dedicato alle donne ultra quarantenni per valorizzare il proprio aspetto in pochi minuti, ogni mattina

Superata la fatidica soglia degli ‘anta’, molte signore sostengono che il trucco vada alleggerito per non evidenziare i segni dell’età, limitandosi magari all’utilizzo di mascara e rossetto. Evitare gli eccessi è un concetto corretto, ma il problema è capire quando un trucco è pesante e quando è leggero. Ogni donna ha un’idea personale di eccesso e spesso non è consapevole della funzione odierna del makeup nel quotidiano. Si pensa frequentemente che sia una pratica da adottare quando si ha del tempo libero, meglio durante il weekend. Quante volte mi sento ancora dire, ahimè, che è meglio non occludere i pori della pelle con il fondotinta! Non mi stancherò mai di ripetere invece che prodotti trucco evoluti, ricchi di principi attivi che svolgono una funzione protettiva per l’epidermide, devono essere utilizzati ogni giorno, anche rimanendo a casa. Il vantaggio è duplice: in pochi minuti ci si vede più belle e allo stesso tempo ci si prende cura della salute della propria pelle. Ecco qualche consiglio pratico dedicato alle donne ultra quarantenni per valorizzare il proprio aspetto in pochi minuti, ogni mattina. Come primo step le creme cosmetiche sono sempre utili, ma se fino a qualche anno fa si usavano per ‘proteggere’ la pelle dai vecchi fondotinta, oggi possono amplificare la funzione già trattante che caratterizza i più evoluti brand di skincare makeup. Il fondotinta, infatti, è importante che contenga filtri solari, attivi idratanti, sia semplice da applicare e soprattutto garantisca una buona performance. No quindi a quelli troppo leggeri, inadatti a uniformare il tono della pelle e mimetizzare le discromie, no anche a quelli esageratamente coprenti che le donano un effetto infeltrito, sì a quelli contenenti micro particelle che, rifrangendo la luce, attenuano le ombre all’interno delle rughe e garantiscono un risultato uniforme. Per chi ama l’effetto total nude meglio optare invece per un primer leggermente pigmentato ad effetto levigante.

Leggi anche l’articolo Eyeliner, indispensabile alleato di bellezza

Leggi anche l’articolo di Paolo Guatelli #iorestobella

Passiamo quindi al correttore, che non deve mai essere esageratamente chiaro rispetto al colore della pelle ma, se si vogliono mimetizzare le occhiaie, sempre di tono caldo, dorato o aranciato. A seguire basta un velo di cipria trasparente, solo su occhi e naso.

Le sopracciglia devono essere sempre curate, affidandosi a estetiste o makeup artist esperti di eyebrow design, ma per un intervento last minute può essere utile utilizzare un correttore specifico, simile a un mascara, che migliori la definizione dell’arcata e nasconda eventuali peletti ingrigiti.

Sugli occhi, tre passaggi importanti: delineare la base delle ciglia con una matita marrone scuro e sfumarla; coprire sia la matita che tutta la palpebra mobile con un ombretto del colore preferito in modo da ottenere un effetto dégradé, più intenso alla base e più delicato verso l’alto; applicare quindi il mascara, un must assoluto a cui non rinunciare mai, nemmeno quando si va a dormire! Scherzo, naturalmente, ma ricordatevi che scurire le ciglia è il metodo più veloce per ingrandire gli occhi e rendere lo sguardo più intenso.

Leggi anche l’articolo Occhi protagonisti senza scordare le labbra

Passiamo alle labbra. Con la matita ben temperata, anche per questione di igiene, si delinea il contorno partendo dal centro verso l’esterno sul labbro superiore e dall’esterno verso il centro su quello inferiore. Quindi si sfuma con attenzione per evitare un contrasto sgradevole con il colore del rossetto. Nella scelta di quest’ultimo, a prescindere dal fatto che sia o meno ‘no transfer’ per evitare di macchiare le mascherine, prediligere le tipologie emollienti e protettive che ritardano l’insorgere delle piccole rughe labiali, in gergo note come ‘codici a barre’.
Non ho volutamente ancora parlato di blush, o fard. Consiglio infatti di applicarlo solo al termine del trucco, per individuarne tonalità e intensità corrette. Sfumandolo dalle guance verso l’alto, lo rendiamo un vero e proprio ‘tocco finale’ che donerà tono e volume agli zigomi.

Vi lascio con il consiglio più importante, soprattutto al termine di questo tremendo 2020. Per l’equilibrio dell’Essere abbiate cura sia della vostra interiorità sia del vostro corpo, nella consapevolezza però che ogni persona è differente e, in quanto tale, non ha bisogno di inseguire pseudo canoni di bellezza che producono soprattutto insoddisfazione e frustrazione. Siate sempre libere di essere, con orgoglio, uniche e irripetibili. Questo è il fondamento della mia #MakeupTherapy.

I Nostri Esperti – leggi tutti gli articoli