Hai mai pensato di vendere online?

Hai mai pensato di vendere online?

Di Giovanni Nichetti

Nel 2020 le vendite online sono aumentate esponenzialmente. Social, siti web ed e-commerce sono diventati spazi per le attività commerciali, per certi versi un’ancora di salvezza che ha permesso a molti di continuare a lavorare durante il periodo di lock down.

Online è possibile trovare svariate piattaforme che consentono di attivare questo tipo di servizio e il primo passo, o meglio, la prima domanda da porsi è: Qual è il mio obiettivo?
Potrebbe sembrare una domanda scontata con una risposta ancora più ovvia: vendere.
Ma un salone di bellezza non è un negozio di profumeria e l’obiettivo principale non sarà solo vendere prodotti.
La vendita di cosmetici dovrebbe consentire una maggiore fidelizzazione del cliente consolidandone il rapporto.
Le caratteristiche dell’e-commerce per il salone di bellezza sono quello di essere semplice ed intuitivo: meglio avere pochi prodotti, ma ben organizzati. La presentazione fa la differenza, grazie a una descrizione sintetica che risponda a quattro punti:

1. Per chi è indicato
2. Caratteristiche e benefici
3. Utilizzo
4. Composizione

Dividere i prodotti in base a un determinato inestetismo oppure in base alla beauty routine di una determinata fascia di età, o ancora inserire almeno due immagini del cosmetico e, se si vuole dare un servizio completo, dare la possibilità di richiedere una consulenza online.

NON SOLO PRODOTTI

Perchè limitare ai cosmetici? Un e-commerce è una vetrina e di conseguenza uno spazio per far conoscere le iniziative promozionali: ad esempio, un pacchetto di trattamenti corpo snellenti a un prezzo esclusivo. Ma, se nessuno sa che sei online, non sei online. Un e-commerce è come un sito web. Quindi occorre trovare il modo per raggiungere chi potrebbe essere interessato.

Quali sono gli strumenti per farsi conoscere:
– Whatsapp e Newsletter: informare le clienti con un messaggio con il link dell’e-commerce.
– Google: attivare un profilo google mybusiness e inserire il link dell’e-commerce nelle informazioni del profilo.
– Facebook: è possibile usare la vetrina elencando i singoli prodotti e taggarli nei post. Inoltre, è possibile sfruttare il pulsante principale sul profilo, per inserire il link dell’e-commerce.
– Instagram: il link deve essere messo nel profilo.
Quando si crea un nuovo post va inserito, nella descrizione, link in bio, così che l’utente potrà acquistare online facilmente. Infine, è importante usare le storie per far conoscere l’ultima novità e spiegare come acquistare i prodotti.

Leggi anche l’articolo Gestire il salone online

Ogni social network da la possibilità di aumentare la visibilità dell’attività tramite sponsorizzazioni. Soprattutto in questo caso è fondamentale definire sempre il target a cui rivolgere la proposta. Partendo da qui, vendere sarà più facile, così come raggiungere eventuali e potenziali clienti.
Sul lungo periodo, tutto questo farà la differenza!

Guarda anche il video BeautyCheck, software a supporto dell’estetica

I Nostri Esperti – leggi tutti gli articoli