Trattamento delle unghie naturali

17 marzo 2018

La stagione invernale mette a dura prova le mani e le unghie. Se non ce ne prendiamo cura quotidianamente, ci ritroviamo, in primavera, con problemi di secchezza, indebolimento e disidratazione.

Proprio nel momento in cui vorremmo sfoggiare colori accesi o nail art particolari ci scontriamo con la realtà di unghie che non sono in grado di “reggere” il colore perché si sfaldano e si spezzano.

L’onicotecnica in questo caso è combattuta fra il desiderio di soddisfare la richiesta del cliente e la co sapevolezza che il suo compito è quello di consigliare il cliente per il meglio.

Il mio consiglio è quello di lavorare, sempre e comunque, nell’interesse di chi abbiamo di fronte, cercando di spiegargli, nel modo più semplice e delicato possibile, che il servizio che ha richiesto non è quello più adatto alle sue unghie e che, eseguirlo in quel momento, porterebbe ad un risultato insoddisfacente.

Naturalmente dovrete sempre proporre un trattamento alternativo che possa andare il più possibile incontro alle sue esigenze, garantendo però i benefici promessi.

Su questo tipo di unghie si può suggerire l’utilizzo di un Trattamento + Colore, cioè un prodotto che riunisce le caratteristiche di un tratta- mento nutriente e rinforzante per le unghie e il colore e la brillantezza di uno smalto.

Una delle domande più ricorrenti dei clienti è se, per far “respirare” le unghie, occorre sospendere periodicamente l’applicazione di smalto, smalto semipermanente o ricostruzione. Naturalmente sappiamo che le unghie non “respirano” (sono infatti semplici annessi cutanei costituiti da cheratina) e sappiamo anche che, anche se l’unghia è coperta, gli oli per cuticole e le creme mani riescono comunque a penetrare attraverso la sua matrice apportando così nutrimento e idratazione.

Tuttavia esistono prodotti che sono specificamente “traspiranti”, cioè consentono un maggiore passaggio dell’acqua e delle sostanze idratanti (come oli e creme) attraverso la lamina ungueale, sia in entrata che in uscita e questo consente alle unghie di mantenere un livello di idratazione costante, prevenendo sia la secchezza che le sbeccature causate da un eccesso di acqua nelle unghie.

In alcuni casi tuttavia la condizione delle unghie naturali è talmente compromessa da richiedere un intervento di ristrutturazione intensiva e, quindi, è consigliabile sospendere, anche solo per un breve periodo, l’applicazione dello smalto per dedicarsi all’utilizzo esclusivo di un prodotto specifico per unghie rovinate.

In base al problema specifico dell’unghia, esistono diversi trattamenti che possono essere utilizzati, sul- la base delle loro caratteristiche e degli ingredienti che contengono. Se il problema è la disidratazione, le mani e le unghie risultano secche, screpolate e arrossate.

Per un trattamento d’urto si possono sfruttare le proprietà benefiche dell’Olio di Argan e dell’Olio di Jojoba, che nutrono, idratano e ristrutturano le unghie fragili. Sulla pelle delle mani, soprattutto se abbinati al ricco Burro di Karitè, svolgono un’azione emolliente, elasticizzante e tonificante.

Io consiglio di combinare quotidianamente l’applicazione di un olio per cuticole all’Olio di Argan sulle unghie e di una crema al Burro di Karitè sulle mani.

In caso di unghie fragili e sottili l’ideale è un trattamento ricostituente a base di Calcio che crei un involucro protettivo, sullo strato superiore della lamina ungueale, in grado di rendere le unghie subito più spesse, forti e flessibili. Solitamente questo tipo di trattamento deve essere applicato ogni 2 o 3 giorni per un periodo di 1 o 2 settimane.

Se invece le unghie, oltre ad essere deboli e sottili sono anche striate, oltre ad un’azione rinforzante è necessario anche un effetto “ridgefiller” immediato che si può ottenere con un prodotto specifico che contenga una sostanza riempitiva (ad esempio Talco) che si depositi nelle scanalature delle unghie levigandone la superficie e rendendole subito più lisce.

Infine, altre due grandi “amiche” delle unghie sono le Vitamine A ed E che, grazie alla loro azione antiossidante, aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi mantenendo unghie e mani dall’aspetto giovane e sano.

Una volta che le unghie e la pelle delle mani hanno riacquistato la loro condizione ideale è fondamentale un trattamento di mantenimento quotidiano: il minimo indispensabile è l’applicazione, al mattino e alla sera, di un olio per cuticole, da massaggiare sulla pelle intorno alle unghie e sulle unghie stesse e di una crema mani idratante.

Per massimizzare i risultati si possono proporre due diverse formulazioni: una più leggera e facile da assorbire da applicare al mattino e una più ricca da tenere in posa come impacco tutta la notte, magari indossando un paio di guanti di cotone.

Infine, ricordate sempre che manicure e pedicure perfette iniziano da unghie belle e forti quindi, prima di applicare lo Smalto o lo Smalto Semipermanente, fermatevi ad osservare le mani della vostra cliente e dedicatele un Trattamento Speciale per renderle ancora più belle.

A cura di Alessandra Franchino – Responsabile Formazione ORLY Italia e Ladybird house Nail Trainer

MabellaEdizioni