You are currently viewing Il trucco c’è, ma non si vede!

Il trucco c’è, ma non si vede!

È possibile avere un trucco che c’è, ma non si vede? Oggi vi svelerò tutti i segreti per riuscire a ottenere questo effetto, molto apprezzato anche su tutte le passerelle dell’alta moda.

Molte volte ci si concentra sugli occhi e sulle labbra, perdendo il vero focus… la pelle! Lo step più importante per realizzare un trucco che c’è, ma non si vede, è quello di trattare la pelle nel modo migliore possibile in modo da prepararla a ricevere il make up. In questo modo il trucco potrà ‘mimetizzarsi’ in modo perfetto, diventando una sola cosa con la cute. Il primo passaggio sarà quello di detergere la nostra pelle con un prodotto capace di rimuovere ogni impurità, senza alterare il pH della pelle stessa e garantendo un risultato ottimale. Poi procedermo con una lozione tonica; il consiglio è quello di utilizzare un tonico privo di alcool, magari in grado di avere già un’azione antiossidante. Ora è il momento di scegliere la giusta crema o siero viso, il mio suggerimento è quello di applicare una referenza molto nutriente, ma che non unga e non rilasci oleosità durante la giornata. Dopo questi tre step, potremo scegliere il fondotinta da utilizzare. A tal proposito vi voglio fare una domanda: Avete mai sentito parlare di tecnologia 4K per i prodotti cosmetici?

Leggi anche l’articolo La moda è una questione personale

Da diversi anni, ormai, è sempre più frequente la possibilità di trovare prodotti contenenti questa tecnologia, capace di minimizzare ogni imperfezione di trama della pelle senza essere visibile all’occhio umano. Questa tecnologia nasce dall’esigenza di un occhio molto critico, quella dell’obiettivo della telecamera, capace di ingrandire una piccola parte in modo esponenziale e quindi far risaltare anche quello che all’occhio umano non arriva come imperfezione. Si è studiato un prodotto capace di ingannare l’iper risoluzione delle telecamere, donando un effetto naturale. Da qui nasce il mondo in High Definition, ovvero in alta definizione, capace di dare massima uniformità senza rendere evidente l’esistenza di prodotto sulla pelle. Sulla scia di questa tecnologia nasce quello che oggi chiamiamo fresh look, un’evoluzione del trucco che c’è ma che non si vede. Individuata la corretta tecnologia e il giusto prodotto, possiamo applicare il fondotinta su tutto il viso… ma come? L’ideale sarà scegliere un pennello in doppia fibra, in questo modo le fibre più corte, che solitamente sono straight (dritte), applicheranno e distribuiranno il prodotto in modo uniforme, mentre le fibre più lunghe, che saranno wavy (ondulate) lo massaggeranno, sfumandolo e donando un effetto “seconda pelle”. Scegliamo la giusta nuance e per farlo ricordiamoci che il colore perfetto, sarà quello che incontra l’esigenza del viso e quella del décolleté: proviamolo sulla zona del mento e, se si uniforma con la pelle, è il colore giusto per il nostro viso.

Si è studiato un prodotto capace di ingannare l’iper risoluzione delle telecamere, donando un effetto naturale

A questo punto utilizziamo un correttore sempre in alta definizione per non intaccare il nostro hd program. Quando parliamo di alta definizione, non possiamo non parlare di cipria. Questo è un prodotto temuto da tante donne, perché si pensa che metta in risalto le linee di espressione. Non è per nulla esatto: se a parlare è il mondo High Definition, la cipria sarà priva di Talco e Mica e, di conseguenza, non disidraterà la pelle. Al contrario, fisserà il trucco, donando levigatezza e luminosità… il tanto amato effetto soft focus. Non sapete cosa è? Ve lo spiego subito. L’effetto soft focus è la capacità di dissimulare le imperfezioni grazie a un gioco di luci morbide e diffuse.

Per continuare a leggere l’articolo Abbonati alla rivista

Leggi anche l’articolo Profumo di cipria

I Nostri Esperti – Leggi tutti gli articoli