Il sole, il laser. La sicurezza del trattamento

15 settembre 2018

Epilarsi e godersi l’estate senza problemi. Il segreto? prendersi cura della pelle in un periodo nel quale è maggiormente condizionata da sollecitazioni atmosferiche.

Una delle domande più frequenti delle nostre clienti, quando arrivano le giornate più calde, è:

“posso fare le sedute di epilazione laser durante l’estate?”.

Spesso la domanda nasce da una necessità “trascurata” nei mesi invernali: sotto gli abiti invernali, i peli di troppo si notano di meno.

Diciamo subito che la risposta è sì.

Innanzitutto, devo subito ribadire che, per lavorare in sicurezza, in qualsiasi momento dell’anno e a maggior ragione quando la pelle viene sollecitata dal sole, devo disporre di una metodologia e di una tecnologia per l’epilazione laser seria e con tutti i requisiti giusti.

Quindi: tecnica, tecnologia e metodica e possiamo erogare i nostri trattamenti laser anche quando sole, acqua del mare o cloro di piscina ci rendono il lavoro più difficile.

Come fare?

Partiamo sempre da una consulenza per verificare la morfotipologia della nostra cliente, osservando e mettendo a fuoco le caratteristiche della sua pelle, ad esempio:

– Presenza di peli incarniti o follicolite

In questi casi è molto importante utilizzare un prodotto specifico cheratolitico (non fotosensibile), da utilizzare tutti giorni per non meno di 10 giorni; preferibilmente la sera e dopo la doccia (con un bagnoschiuma privo di solfati), applicando una emulsione o un olio secco lenitivo e idratante. Contemporaneamente la cliente può radersi, raccomandando però l’uso di una protezione con non meno di 30 SPF nei casi in cui dovesse esporsi al sole. Con questa semplice accortezza, tuteliamo lo svolgimento in sicurezza della seduta di epilazione laser.

– Pelle disidratata

Potremmo consigliare un prodotto cheratolitico (non fotosensibile) da mettere 2/3 giorni alla settimana a seguire, e un prodotto lenitivo, il cui uso è ottimo anche per le pelli più sensibili, sulle quali andrebbe applicato quotidianamente.

La seduta laser verrà effettuata a seguito della corretta valutazione del fototipo di appartenenza e soprattutto della pigmentazione della zona da trattare in quel momento, meglio se con una tecnologia corredata da studi clinici a supporto provenienti da aree del mondo in cui l’esposizione al sole è più intensa.

Se la nostra cliente segue perfettamente i nostri consigli, potrà epilarsi e godersi l’estate senza problemi! Ricordate, il problema non è il fototipo, visto che le tecnologie più serie intervengono anche sulle persone di colore..ma prendersi cura della pelle in un momento in cui è target di maggiori sollecitazioni atmosferiche!

“Auguro a tutte voi colleghe lettrici di Mabella un grande lavoro fatto di professionalità e passione, ingrediente indispensabile! Vi abbraccio”

Conchi

Scopri tutte le novità

MabellaEdizioni