Il ruolo dell’estetista tra discriminazione di genere e stereotipi culturali

Il ruolo dell’estetista tra discriminazione di genere e stereotipi culturali

< La cura ed il trattamento dei capelli e della barba da parte degli acconciatori corrisponde ad un bisogno e ad una esigenza di cura, anche igienica, della persona ben più essenziale e irrinunciabile rispetto al miglioramento dell’aspetto estetico generale > così si è espressa l’avvocatura dello Stato in merito alla chiusura dei centri estetici nelle zone rosse (fonte: Confestetica).
 
Questi ultimi spiacevoli accadimenti che coinvolgono la categoria dell’Estetica non ci lasciano indifferenti, e meritano una più ampia riflessione.
 
Torna il Tavolo Tecnico con Silvia Fossati, Giornalista ed Editor di Esthetitaly, Angela Noviello, Formatore e Coordinatore Europa OTI Oncology Esthetics Italia, e con la partecipazione di Laura Satta, Avvocato di diritto penale e diritto di famiglia, e Cinzia Leggieri, Life Coach.