Un trucco da album

11 luglio 2014

Non esiste un solo stile di sposa, che sia romantico, sofisticato, nudelook, al di là delle mode, il trucco della sposa deve essere personalizzato e spetta a voi rispettare la personalità della sposa. Il vostro lavoro rimarrà “nei secoli” nell’album di quel matrimonio, quindi preparate un trucco resistente e duraturo, ma soprattutto adatto a quel viso, a quella storia, a quell’emozione. Avete una bella responsabilità!

L’idea di base è che il trucco della sposa deve essere sempre personalizzato, affinché possa essere a suo agio, radiosa con un trucco che l’aiuti a sentirsi sicura di sé. È bene tenere sempre conto delle tecniche per fotografia e video, evitando ombre marcate, basi grasse, fard e labbra eccessivamente luminose, poiché i flash possono accentuare alcuni difetti e dare al trucco una parvenza innaturale.


Il trucco per sposa

La cosa più importante è unificare l’incarnato con una base per il trucco, che non sia grassa, o una crema idratante, magari applicando una fiala ad azione booster per la bellezza della pelle; tenendo conto che dopo alcune ore le fiale perdono in efficacia, applichiamo prima una crema idratante e poi la fiala, in modo da prolungarne l’effetto. Procediamo in seguito con le correzioni di occhiaie, solco nasogeniano, mento, acne e piccoli difetti della pelle. La base del trucco è leggera e dal tono molto simile al colore naturale della pelle. Oggi esistono basi molto durature e resistenti. Rendiamo omogeneo l’incarnato servendoci di polveri translucide che contengano seta, per un effetto opaco non pesante.

Lo sguardo
Il trucco degli occhi dipenderà dallo stile prescelto, sempre tenendo conto del fatto che deve risultare naturale ma anche piuttosto intenso. Innanzitutto, applichiamo una base per le palpebre, per mantenere l’ombretto compatto. Le tonalità andranno dal marrone al grigio, ben sfumate e lavorate con i diversi metodi di applicazione dell’ombretto: bidimensionale, tridimensionale, banana, ecc. Applichiamo sulla palpebra mobile toni caldi, ma delicati (albicocca, arancio) oppure tonalità pastello, come il rosa. All’arcata sopraccigliare riserviamo i toni avorio, dorati o bianco opaco. Per sottolineare lo sguardo, preferiamo matite o ombretti nelle tonalità che vanno dal marrone al nero. Attualmente l’eye-liner è di grande tendenza, ma bisogna fare attenzione a non essere troppo radicali, perché con il passare del tempo, riguardando le foto del matrimonio, la sposa non deve vedere un’immagine falsata di sé. Non bisogna assolutamente dimenticare le sopracciglia che costituiscono un elemento essenziale nel quadro d’insieme del viso. Devono essere pettinate, per eliminare eventuali residui di prodotto, e poi profilate con una matita o un ombretto specifico, per correggere possibili difetti nella linea o sopperire alla mancanza di peli con un colore il più possibile vicino a quello naturale. Fissiamo le sopracciglia con un mascara trasparente specifico. Il mascara per le ciglia sarà nero o marrone e resistente all’acqua (waterproof); prima di applicarlo, però, si devono piegare le ciglia. Qualora fosse necessario aumentarle di volume, possiamo applicare un secondo strato di mascara e, se lo spessore è scarso, si può sempre ricorrere all’applicazione di ciglia finte.

Il tocco finale
Il fard deve essere tenue, per non creare ombre, ma dar luce al viso conferendogli un aspetto giovane e sano. Si consigliano tonalità pastello o delicatamente calde. Sulle labbra applichiamo inizialmente una base idratante con piccoli tocchi. Disegniamo il profilo con una matita di colore neutro o tendente al marrone, sempre in base al rossetto prescelto e opacizziamolo per poi applicare il rossetto evidenziando i punti di luce con un bianco opaco o un dorato. Per labbra dall’effetto nude-look, applichiamo la base idratante, tracciamo il contorno con una tonalità neutra e poi applichiamo un rossetto o un gloss di un colore tenue, lo stesso tono del trucco oppure rosa pallido.


E lo sposo?

Anche lo sposo può essere truccato per avere la stessa immagine luminosa e senza imperfezioni della sposa, per avere sempre un bell’aspetto sulle fotografie o nel video.
Tappe per il trucco dello sposo:

  1.  Applicazione di una base idratante.
  2. Correzioni (occhiaie, solco nasogeniano, mento, acne, ecc).
  3. Applicazione della base del trucco. Si consiglia un trucco compatto in polvere, da applicare con il pennello, per un aspetto naturale.
  4. Correzione degli zigomi con un correttore sfumato.
  5. Ombretto di colore naturale per le palpebre.
  6. Fissante trasparente per le sopracciglia per evitare peli ribelli.
  7. Mascara trasparente per le ciglia.
  8. Applicazione di un idratante per le labbra.

MabellaEdizioni