Un passo avanti

Un passo avanti

di Camilla Barni

Sulle colline emiliane nasce Mantis, azienda storica nel settore delle tecnologie che propone un progetto d’eccellenza. Lo scopo? Essere sempre un passo avanti. Ne parliamo con il Vice Presidente Marco Reverberi

Mantis ha radici culturali profonde basate su importanti esperienze nel campo dell’elettronica che hanno avuto origine nel 1973. Ci racconta la vostra storia?

Nel 1973 il Signor Giorgio Reverberi fondò Elettronica Reverberi, una realtà riconosciuta a livello internazionale nel settore dell’elettronica e del risparmio energetico. Nel 2008, per diversificare le attività imprenditoriali di famiglia, Elettronica Reverberi entra in contatto con il mondo delle apparecchiature per l’estetica professionale, tecnologie che fin da subito ci hanno incuriosito e affascinato. È proprio in questo momento che nasce il progetto Mantis: partendo da una semplice curiosità, dal know-how nel campo dell’elettronica e grazie a collaborazioni con importanti luminari della fisica e della medicina, abbiamo sviluppato un progetto industriale che ha portato a creare tecnologie innovative d’eccellenza per il settore estetico. Oggi Mantis è presente anche nel settore medicale rispettando gli standard qualitativi e produttivi della ISO 13485. In breve tempo Mantis ha acquisito una collocazione significativa nel mercato nazionale e internazionale, che ci vede oggi presenti in oltre 25 paesi in tutto il mondo, sia con distributori che con una rete vendita diretta. In Italia abbiamo i nostri agenti che sono presenti su tutto il territorio nazionale, mentre per Sicilia e Campania abbiamo dei distributori di fiducia, proprio per garantire un’assistenza più veloce ed efficiente. Infine, Mantis è presente sul mercato anche attraverso progetti di co-marketing con partner di rilievo.

Uno dei vostri plus è la certificazione 100% Made in Italy. Qual è il valore del Made in Italy e in che modo fa davvero la differenza nel mercato dell’estetica professionale?

Per me, per il Presidente Reverberi, per tutto il team, il Made in Italy è la base di tutto il progetto. Un punto fermo e intoccabile, un valore fondamentale per Mantis. Una qualità che viene trasmessa a tutti i nostri dipendenti, perché ogni prodotto venga realizzato con la massima cura e attenzione. Il Made in Italy è sinonimo di bellezza, competenza e durevolezza e sono proprio questi i punti che fanno la differenza nel nostro mercato. Le estetiste necessitano di apparecchiature che rispecchino le esigenze di un mercato in continua evoluzione, ma soprattutto pretendono garanzia a fronte dei loro investimenti e in Mantis ogni dispositivo viene creato per dare risultati, sicurezza all’operatore e alla cliente e durare nel tempo.

Un investimento importante che Mantis ha fatto fin dalla sua nascita è quello riservato alla sezione Ricerca e Sviluppo. Possiamo definire i vostri laboratori interni un’eccellenza tutta italiana, che ha anche ricevuto importanti onorificenze. Ci parla di questo valore dell’azienda?

Abbiamo avuto il piacere e l’onore di avere Franco Missoli, biofisico e titolare di 149 brevetti, al nostro fianco, con il quale abbiamo sviluppato ricerche e sperimentazioni per la realizzazione di apparecchiature che tutelino al massimo la persona. Suo è il progetto relativo al brevetto D.E.S. Technology per la nostra MR 991. Essendo abbastanza “ossessionati” dalla voglia di essere sempre un passo avanti e costantemente sollecitati dai nostri clienti e collaboratori, investiamo molto nel settore Ricerca e Sviluppo che continuamente studia soluzioni innovative per soddisfare al meglio le richieste del mercato, cercando di dare sempre un’identità a ogni prodotto, rendendo le tecnologie uniche nelle loro caratteristiche. Tutte le singole componenti delle tecnologie Mantis sono studiate e sviluppate all’interno dei nostri laboratori, proprio perché vogliamo garantire standard qualitativi eccellenti, oltre che una sicurezza e un’affidabilità di prima qualità. Questa scelta ci ha permesso di essere titolari di diversi brevetti registrati in molti paesi nel mondo, come in USA e China dove è molto difficile ottenerli. Inoltre, collaboriamo con designer che ci permettono di trovare le migliori soluzioni stilistiche e funzionali.

Ha citato la teleassistenza. Quali sono i servizi che fornite a supporto dell’estetista?

Quando consegniamo un’apparecchiatura forniamo la formazione presso il centro, anche per la manutenzione ordinaria, perché vogliamo che le nostre tecnologie durino nel tempo. Inoltre, l’estetista può contattarci per qualsiasi esigenza o dubbio. Insieme attuiamo un secondo step formativo qui in sede per analizzare e approfondire diversi aspetti. Mantis è riconosciuta a livello nazionale e internazionale per l’assistenza post vendita. Siamo molto dinamici e celeri nel risolvere i problemi, perché l’obbiettivo è quello di non fermare mai una tecnologia. In questo senso riusciamo a gestire le richieste in tutta Europa in meno di 24 e in 48 ore nel resto del mondo, grazie al sistema integrato di teleassistenza. Un progetto sviluppato dall’Elettronica Reverberi che ci permette in remoto di entrare nell’apparecchiatura per valutare e risolvere, nell’oltre 80% dei casi, eventuali problematiche di sistema. Questo ci permette anche di verificare come lavora la macchina e definire con l’estetista dei supporti marketing personalizzati, quali l’organizzazione di giornate promozionali per aumentare il business delle nostre estetiste.

Uno dei vostri obbiettivi, nella prima fase di progettazione di una nuova tecnologia, è la persona. Cosa significa?

Con questa affermazione facciamo riferimento sia alla professionista che al cliente finale. Per quello che riguarda l’estetista vogliamo dare un prodotto intuivo, versatile ed ergonomico. Quando pensiamo a un prodotto, di conseguenza a un trattamento, il primo requisito da rispettare è l’efficacia dello stesso. Essendo titolari anche di centri estetici abbiamo la possibilità di confrontarci quotidianamente con la clientela finale. Questo ci permette di capire realmente quali siano le aspettative e i bisogni di chi ha deciso di investire su sé stesso. È di fondamentale importanza immagazzinare tutte queste informazioni e utilizzarle nello sviluppo di un nuovo progetto.

Mantis come vede il futuro dell’estetica professionale?

Ottime prospettive. Il mercato è in crescita, l’estetista è più consapevole e anche il settore maschile si sta sviluppando molto bene. Abbiamo in programma grandi novità per i laser, ma per ora è tutto top secret.

Chiudi il menu