Il trattamento delle regine

24 maggio 2016

Tanti anni fa, sulle rive dell’Eufrate e del Nilo, due civiltà esprimevano il culto e la venerazione per la bellezzatrattamento-regine--viso femminile: le regine di Babilonia ed Egitto dedicavano molte ore alla cura attenta e continua del proprio corpo. La giornata benessere iniziava di prima mattina con l’immersione in un bagno di latte appena munto ancora tiepido, profumato con petali di fiori colti prima del sorgere del sole secondo antichi rituali magici.

Si continuava con il massaggio stimolante di tante mani accurate e attente mentre il corpo veniva profumato e levigato con essenze e resine di ricette misteriose e sacre. Il trattamento era complesso e richiedeva molte ancelle e molte ore, ma loro, erano le regine, le donne più potenti del pianeta che così si preparavano all’incontro giornaliero con se stesse e con il re. Il trattamento delle antiche regine era indubbiamente efficace grazie alle sue essenze e oli, al micromassaggio peeling delle sue resine e, non a caso, ricompare nel corso della storia per molti secoli a seguire sino all’inizio del medioevo.

Si può far rivivere oggi un trattamento così antico e prestigioso?

Un-trattamento-da-reginaIl trattamento dopo più di 4000 anni appare logoro e improponibile per costi del personale, materie prime e durata. Ma vorrei provare a reinventare il trattamento dell’antichità più famoso usando le nuove conoscenze e la tecnologia dei nuovi materiali cosmetici.

Il massaggio purificatore, troppo lungo e costoso per i nostri giorni, può essere sostituito con nuovi abrasivi marini a granulometria variabile capaci di realizzare rapidamente prima un’azione peeling profonda e poi una levigazione finissima. Questi nuovi materiali mossi dalle mani sono ottimi stimolanti puntiformi del distretto cutaneo, capaci di lavorare come vascolarizzanti-antiedema e stimolanti il metabolismo contro l’intossinazione e la cellulite.

Il latte e le rose colte all’alba, non sono disponibili per le nostre regine, ma nuove biomolecole ad altissima funzionalità sono in grado di garantire una detergenza vellutante, lubrificante non irritante e un’ottima idratazione per più di 24 ore. Ricordo che sicurezza efficacia e rapidità sono la qualità vera. Ecco allora che una superidratazione ialuronica di chiusura di questo reinventato trattamento delle regine rappresenta, per ogni corpo appena trattato, una cascata di acqua capace di grande funzionalità cosmetica visto che idratare significa dare l’antiageing per mantenere veramente giovane la pelle. Quello che non cambia rispetto all’antico è il massaggio manuale capace, ieri come oggi, di adeguate stimolazioni sensoriali di grande energia.

Fabio Galiano
Fabio Galiano, laureato in Farmacia all’ Università di Padova nel 1972, è stato ricercatore presso il dipartimento di Scienze del Farmaco fino al 1991. Si è occupato di ricerche nel campo della sintesi di nuove molecole di interesse antitumorale e dal 1981 ha iniziato un nuovo percorso di studi in campo cosmetico. Ha pubblicato su riviste nazionali e internazionali su tematiche di funzionalità e sicurezza delle formulazioni cosmetiche. Dal 1991 è responsabile di ricerca in un’azienda cosmetica dove ha realizzato nuovi brevetti cosmetici e diverse pubblicazioni sul controllo della qualità, la sicurezza e l’efficacia di cosmetici valutati anche per l’impatto ambientale. Partecipa ad un programma nazionale in ambito europeo rivolto a giovani interessati ad entrare nel mondo della cosmesi e a realizzare nuove start up aziendali.
f.galiano@farmogal.net