Speciale Formazione

21 marzo 2016

COSMETICA APPARECCHIATURE NAIL

IL VALORE AGGIUNTO E’ LA FORMAZIONE

I consumi dei prodotti cosmetici e la spesa nei servizi per la cura della persona, hanno mantenuto negli ultimi anni una crescita, continua e costante, come risulta dalle indagini congiunturali del Centro Studi di Cosmetica Italia.

Al dato economico è corrisposta una maggiore consapevolezza ed attenzione da parte dei consumatori al benessere complessivo della persona, inteso come mantenimento in buona salute, controllo dell’alimentazione, cura e trattamenti estetici per il corpo. Nella nuova area che comprende benessere e bellezza, operano diverse figure professionali che oggi non devono essere contrapposte ma complementari: medico dermatologo, chirurgo estetico, medico estetico ed estetista.

Alla luce di queste considerazioni chiediamo a Santo Scalia, Professore associato del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche dell’Università di Ferrara e direttore del corso di Formazione Universitaria per Tecnici Estetisti, come vede il futuro della professione dell’estetista.

Vedo l’estetista come una consulente di fiducia che è in grado di individuare i desideri, aumentare la consapevolezza e l’autostima della sua cliente, proporre soluzioni tradizionali o protocolli sofisticati o di alta tecnologia strumentale. Le apparecchiature e le attrezzature innovative per i trattamenti estetici, frutto di ricerca scientifica e di nuove tecnologie, sono ormai una realtà indiscutibile. Quella dell’estetista è quindi una professione in continua evoluzione che richiede una formazione di alto livello che permetta di tenere il passo con le innovazioni tecnologiche. Nell’offerta formativa dell’Università di Ferrara dal 2002 è stato istituito un percorso formativo che ha come finalità quella di aumentare la professionalità degli operatori del settore già in possesso della Qualifica di Estetista, rendendoli capaci di acquisire una cultura ed una consapevolezza in grado di gestire in maniera qualificata la nuova area di servizi per la bellezza ed il benessere. Le discipline proposte coprono tutto il panorama che interessa l’estetica professionale, dall’area medico-scientifica (Anatomia, Fisiologia, Dermatologia, Medicina Estetica, Scienza dell’Alimentazione, Igiene) all’area tecnico-professionale (Prodotti Cosmetici, Laboratori di Prodotti Cosmetici, Metodologie Termali, Tecnologie Elettroestetiche, Tatuaggio e Trucco Permanente, Nuove Tecniche del Make-up, Tecniche di Comunicazione) all’area umanistica (Psicologia, Evoluzione del Concetto di Bellezza) e all’area gestionale (Gestione SPA Termale, Controllo di Gestione, Marketing). L’Attestato Universitario che si consegue permette inoltre di ottenere 30 crediti formativi universitari.

Per scoprire cosa le aziende ci hanno raccontato sulla formazione, clicca sul nome.

COSMETICA

Un classico mezzo per raggiungere il target di bellezza ma anche uno “strumento” di prevenzione e benessere. La cosmesi offre infinite possibilità e l’imperativo è fidelizzare

Guinot Mary Cohr - Risponde Franca Zironi – Presidente

Sothys - Risponde Franco Oneglio – Amministratore Altea Italia

Bioline Jatò - Risponde: Clara Macchiella Corradini - Responsabile Ricerca e Sviluppo e Direttore Formazione Bioline Jatò e SEA

Maxico - Rispondono Domenico Galiano e Massimo Del Regno – co-fondatori

Dermophisioloqique - Rispondono Loretta Pizio, Amministratore Delegato Dermophisiologique e Carolina Ambra Redaelli, Direttore R&S Dermophisiologique - rispettivamente Socio Fondatore e Presidente dell’Associazione APEO

Kleraderm - Risponde Ioannis Apostolopoulos - Titolare e fondatore

APPARECCHIATURE

Tecnologia sempre più sofisticata e performante, apparecchiature intuitive, tempi dei trattamenti che si riducono. Il business del centro estetico comincia dalla conoscenza

Overline - Risponde Matteo Peletti - Direttore Marketing

Panestetic - Risponde Giada Zambelli – Direttore Generale

Cesare Quaranta - Risponde Cesare Quaranta - Titolare

Fenix - Risponde Sara De Fanis - Direttore marketing

NAIL

Non solo bellezza, ma anche benessere. Non solo colore ma anche creatività. Non solo passione ma anche competenza. Una professionista delle unghie è prima di tutto una brava consulente e si riconosce sempre

Ladybird House - Risponde Libera Ciccomascolo - Presidente di Ladybird house e Presidente di Uninail

Faby - Risponde Fabiana Viale – Vice Presidente

Pronails Italia

 

 

MabellaEdizioni