Sotto il sole con Australian Gold

5 giugno 2017

Ogni tipo di pelle ha bisogno di una protezione specifica prima, durante e anche dopo l’esposizione al sole, perché un’abbronzatura sana e duratura richiede prodotti affidabili. Australian Gold propone una vasta gamma di solari studiati e testati clinicamente per assicurare a ogni tipo di pelle una protezione sicura. Abbiamo incontrato il dottor Claudio d’Emilio, co-titolare di Euracom azienda storica che distribuisce in esclusiva in Italia i prodotti Australian Gold.

L’estate è ormai iniziata e le valigie sono quasi pronte. Perché utilizzare i prodotti Australian Gold per proteggere la pelle dai raggi nocivi del sole?

Australian Gold è un’azienda da oltre trent’anni qualificata e specializzata unicamente nella produzione di cosmetici solari. Un’azienda che dedica tutte le sue risorse nella ricerca e nello sviluppo di nuovi ingredienti e nuove formulazioni, al fine di ottenere prodotti all’avanguardia sempre più efficaci e specifici, assicurando a ogni tipologia di pelle una protezione solare adeguata, per poter godere solo il bello che il sole ha da offrire al nostro corpo.

Con i cosmetici solari di Australian Gold possiamo combattere efficacemente la disidratazione della cute, la perdita di elastina e collagene, combattere l’invecchiamento precoce della pelle, la formazione di inestetismi e l’insorgere di irritazioni cutanee.

Il principio fondamentale di Australian Gold è da sempre quello di donare e assicurare una pelle sana che automaticamente porterà ad avere la migliore delle abbronzature.

Come possiamo preparare la nostra pelle all’esposizione prolungata al sole e quali sono i prodotti che consiglia per una pelle particolarmente delicata?

Il nostro approccio per prepararsi all’esposizione solare è assolutamente innovativo, in quanto Australian Gold ha introdotto i cosmetici solari anti-age, prodotti con ingredienti e principi attivi selezionati e nelle quantità adatte alla pelle del soggetto che deve esporsi al sole.

Il cosmetico anti-age di Australian Gold è l’intensificatore – o acceleratore – un prodotto che rende la pelle più forte e la mette nelle condizioni migliori per sopportare lo stress causato dai raggi UV attraverso sostanze protettive, idratanti e ricche di vitamine. Gli acceleratori, che possono essere applicati sia qualche mese prima sia durante il periodo di esposizione al sole, sono studiati per proteggere e fortificare le cellule che produrranno la melanina. Questi cosmetici non contengono filtro solare e hanno un utilizzo esclusivamente indoor, quindi è fondamentale abbinare la protezione adeguata al tipo di pelle.

Il problema oggi è che purtroppo c’è davvero molta confusione sul termine acceleratore/attivatore perché si usa molto spesso a sproposito e senza la consapevolezza dei rischi a cui va in contro la pelle utilizzando in maniera scorretta questi prodotti. Sicuramente la parola stessa può trarre in inganno il cliente meno esperto e per questo abbiamo deciso di optare per una definizione più consona per i prodotti Australian Gold, definendoli non più acceleratori, ma cosmetici solari anti-age.

Oltre agli acceleratori per preparare la cute all’esposizione al sole, Australian Gold offre differenti linee solari per soddisfare le esigenze di qualsiasi tipo di pelle: più chiara, più scura, o più delicata. Questi prodotti si diversificano in base alla quantità di ingredienti specifici, adatti a mantenere e proteggere correttamente l’epidermide: si va da una protezione bassa -6, fino alla massima che è la 50. I solari Australian Gold sono proposti in versione spray oppure in lozione, e con o senza la presenza del Natural Bronzer, -miscela di henné, guscio di noce nera e caramello- che permette di donare alla pelle una tonalità scura in più, grazie a una formulazione specifica che contiene piccole quantità di autoabbronzante (massimo il 2%). Quest’ultimo è un effetto puramente cosmetico che permette di rispondere al desiderio di un’abbronzatura più intensa.

La novità che Australian Gold presenta per l’estate 2017 è la linea Botanica, pensata proprio per la cute più sensibile, studiata con un approccio attento anche all’ambiente e ricca di ingredienti naturali adatti a proteggere soprattutto le pelli che si irritano facilmente esponendosi ai raggi solari.

Quanto il cliente è consapevole dei rischi ai quali può andare incontro esponendosi al sole senza una protezione adeguata o utilizzando prodotti di bassa qualità?

Diciamo che la consapevolezza dei rischi di una sovraesposizione al sole è sempre più nota, e ciò lo si vede anche dalla moltitudine di campagne di prevenzione a cui siamo sottoposti, ma allo stesso tempo non dobbiamo dimenticare che il sole è fonte di vita e di vitamina D, fondamentale per le difese immunitarie del nostro sistema.

Sicuramente è importante lavorare molto sulla formazione dell’estetista, perché deve essere una figura di riferimento, un vero e proprio consulente che sappia consigliare al cliente il prodotto giusto per il tipo di pelle.

Noi ogni anno, da gennaio a marzo, facciamo circa 30 giornate di formazione e informazione presso tutti gli istituti di bellezza e i rivenditori Australian Gold, per aggiornare le nostre clienti sulle nuove tecnologie, i nuovi prodotti, le nuove formulazioni e le modalità di consulenza che bisogna dare al consumatore finale.

Per educare l’utente finale e supportare le nostre estetiste nella valutazione, stiamo realizzando anche un opuscolo informativo su come esporsi correttamente per godere solo dei benefici del sole.

Australian Gold è attenta alla pelle più delicata dei bambini grazie alla linea Kids, quali sono le proprietà di questi prodotti?

La pelle dei bambini è molto particolare e delicata e richiede un’attenzione maggiore.

La linea Australian Gold SPF Kids è studiata con ingredienti ipoallergenici, per evitare spiacevoli irritazioni, ha una texture leggera, non appiccicosa, e si completa grazie a una profumazione gradevole.

Per questa linea non vengono utilizzati olii minerali che danno un’idratazione superficiale e leggera, perché per la pelle dei più piccoli è necessaria un’idratazione continua, profonda, ma soprattutto studiata ad hoc.

Anche per i bimbi il doposole ha una funzione fondamentale, in quanto è necessario riparare e rigenerare la pelle che ha subito uno stress da esposizione. Forever After di Australian Gold è il nostro prodotto più venduto, nella gamma degli after-sun, proprio perché ha un dosatore comodo da utilizzare, una texture morbida e adatta all’applicazione del prodotto che, nel caso dei più piccoli, non è sempre un’azione facile. Infine, Forever After ha una profumazione piacevole e studiata proprio per non irritare la pelle sensibile dei bambini.

Abbiamo visto come proteggersi prima e durate l’esposizione al sole, ma per quello che riguarda l’after sun quanto è importante scegliere un prodotto adeguato e quali sono i consigli che si sente di dare ai nostri lettori?

Voglio aprire una breve parentesi perché è necessario seguire le fasi in maniera corretta per mantenere la pelle sana.

La prima azione è quella di applicare il cosmetico anti-age (acceleratore), che si assorbe completamente, e secondariamente stendere la protezione solare, anche più volte durante l’arco della giornata. È fondamentale eseguire correttamente queste due azioni in questo ordine perché altrimenti rischiamo di non proteggere correttamente la cute, con la conseguenza di incorrere in spiacevoli irritazioni o fastidiose scottature. Detto questo, a fine giornata è importante applicare un adeguato after sun perché la pelle, sottoposta allo stress dei raggi solari, ha bisogno di essere rigenerata e idratata.

Australian Gold ha una vasta gamma di prodotti adatti a questa esigenza, tutti con una texture specifica, come ad esempio i prodotti che contengono semi di canapa che hanno proprietà emollienti. L’ultima proposta per il 2017 è la fragranza ai sali marini e legno di sandalo.

Un consiglio per chi andrà in vacanza in posti lontani e prenderà l’aereo, sottoponendo la pelle all’aria condizionata, è quello di mantenere una cute idratata, anche dopo il rientro per un’abbronzatura più duratura.

Come vede il mercato oggi e come qual è il futuro per il settore dell’estetica professionale?

Con il marchio Euracom, abbiamo vissuto, dal 1958 ad oggi, tutte le varie fasi del mercato. Abbiamo avuto l’onore di vivere l’evoluzione della professionalità dell’estetista che, molti anni fa, era vista come una sorta di “fattucchiera che utilizzava pozioni magiche”.

Oggi, grazie alle scuole professionali e ad una legge in grado di tutelare questa figura, la preparazione dell’estetista ha raggiunto un livello direi più che buono.

Sono convinto però che tutto ciò non basti: il nostro è un mercato in continuo sviluppo con nuove tecnologie, nuovi studi e nuove formulazioni, sia per quello che riguarda le apparecchiature sia per quanto concerne la cosmetica. Questa continua innovazione da parte di noi aziende deve essere uno stimolo positivo di aggiornamento e partecipazione ai corsi di formazione da parte delle professioniste del settore, perché solo chi è aggiornato potrà proporre al cliente trattamenti adeguati ed efficaci.

Credo che il futuro sia di quelle estetiste qualificate che si manterranno sempre al passo con le novità che il settore propone.

Inoltre, sempre più spesso l’estetista si trova davanti a una clientela informata e molto esigente, che pretende delle risposte certe e una soluzione reale ai propri bisogni. Anche per questo motivo, ritengo che le operatrici della bellezza, oggi, non possano più permettersi di accontentarsi, ma debbano necessariamente rinnovarsi.

Nello specifico il mercato sta rispondendo molto bene alle novità che noi, con Austalian Gold, ma anche con i prodotti Repêchage e le apparecchiature Starvac, immettiamo nel mercato, supportando sempre le nostre estetiste con una formazione adeguata e continua.

In questo momento c’è molta confusione, soprattutto sul web, dove si vendono chimere e si propongono corsi fuorvianti. C’è chi sostiene che non sia necessario affidarsi alle grandi aziende di cosmetica e apparecchiature, ma che si debba optare per prodotti “fatti in casa”. Cosa risponde a questo filone di pensiero?

Questa problematica la stiamo verificando anche noi e ritengo doveroso e necessario un intervento delle associazioni di riferimento del settore dell’estetica professionale.

Come dicevo prima l’estetica è in continua evoluzione. Se, per esempio, pensiamo al settore delle apparecchiature, possiamo verificare come oggi si possano sfruttare tecnologie per trattamenti viso e corpo capaci di dare risultati importanti, impensabili fino a 10 anni fa.

La medesima evoluzione si è avuta anche per quello che riguarda i trattamenti cosmetici, grazie ad aziende che investono continuamente nella ricerca di formulazioni più adatte ai diversi bisogni, con protocolli personalizzati e un’attenzione maggiore anche nell’uso di ingredienti naturali e certificati.

Le risorse che un’azienda ha per sviluppare le formule, i prodotti e l’investimento continuo nella ricerca non sono paragonabili a prodotti cosmetici, se così vogliamo definirli, “fatti in casa”.

Anche dal punto di vista commerciale il prodotto home made presenta delle grandi falle. Per esempio che tipo di controlli, certificazioni e garanzie può dare al cliente? Un trattamento effettuato con prodotti non performanti rischia di far perdere credibilità e di conseguenza clienti all’istituto. Un marchio consolidato, invece, è indice di garanzia, serietà ma soprattutto di fiducia sia per l’estetista sia per il consumatore finale.

www.australiangold.it

a cura di Camilla Barni

MabellaEdizioni