Più sicuri al lavoro

26 maggio 2015

a cura di Claudio Palerma

La sicurezza sul luogo di lavoro è un tema molto delicato, ecco tutti i punti che dovrebbe toccare una buona formazione dei lavoratori per garantire un’adeguata informazione.

Il D.lgs. 81/08 colloca le attività di informazione e formazione dei lavoratori tra le Misure generali di tutela (art. 15), assegnando a tale obbligo pari dignità rispetto a soluzioni tecniche e organizzative. La formazione per i lavoratori è disciplinata dall’art. 37 del D.lgs. 81/08 e dagli Accordi in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011 e del 25 luglio 2012. Secondo il citato articolo, il datore di lavoro deve assicurare che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente e adeguata in materia di salute e sicurezza con particolare riferimento a:

• concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione, diritti e doveri dei lavoratori, organi di vigilanza, controllo, assistenza: cosiddetta Formazione Generale

• rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione: cosiddetta Formazione Specifica

La durata della Formazione Generale non deve essere inferiore alle 4 ore e, come detto, deve essere dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Per quanto riguarda la Formazione Specifica, poiché le attività del settore ATECO 93 sono classificate a rischio basso, il percorso formativo da seguire è di 4 ore. Per l’aggiornamento, che ha una periodicità quinquennale, sono previste 6 ore. Per i lavoratori che alla data di entrata in vigore delle norme (11 gennaio 2012 – data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale) erano già “formati”, il quinquennio decorre dalla data indicata; per chi, invece, avesse fatto la formazione dopo tale data, il quinquennio decorre dal giorno successivo a quello indicato sul suo attestato. Tra le diverse modalità di erogazione della formazione ai lavoratori, segnaliamo quella scelta dalla società di Milano Easywork Italia che prevede la consegna di dispense cartacee realizzate ad hoc per il settore ATECO 93, con verifica finale dell’apprendimento a cura del datore di lavoro.

Claudio Palerma
Claudio Palerma è laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano. Da sempre attento alle tematiche di Igiene e Sicurezza sui luoghi di lavoro, è relatore di numerosi corsi, conferenze e lectio magistralis nell’ambito della sanità e del settore odontoiatrico. La passione per la scrittura, dopo 14 anni di attività come direttore editoriale per Utet e Elsevier-Masson, lo porta a fondare nel 2006 la rivista specializzata in ambito sanitario e odontoiatrico Dental Clinics, distribuita a livello nazionale e, a partire dal 2012, si impegna nella collana “Igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro” che attualmente conta più di 70 titoli. Presidente di Italia Impresa nell’ambito della quale nascono le due associazioni professionali Assospamanager e Assobeautymanager, per cui ricopre il ruolo di Segretario nazionale, si occupa inoltre della stesura della collana “Benessere” sulle tematiche della sicurezza e del diritto in ambito wellness. Assospamanager
Assobeautymanager ● T+39 0220400486 ● info@assospamanager.it ● info@assobeautymanager.it