Perfezione senza chirurgia

9 novembre 2017

La nuova era nel trattamento anti-aging è iniziata, e si chiama EVA, l’ultima novità firmata Endosphères Therapy.

Molto più di un’apparecchiatura, EVA è un concept altamente tecnologico pensato per realizzare un protocollo completo di trattamento per il ringiovanimento del viso, che parte dalla Microvibrazione Compressiva per ampliare il campo d’azione verso altri tipi di trattamento.

Tre metodiche si integrano nel protocollo EVA, che consente di effettuare un lavoro di rigenerazione cutanea e muscolare completa, per una terapia innovativa e sorprendentemente efficace, sicura e completamente non invasiva. EVA è infatti un’apparecchiatura modulare, con tre manipoli che si abbinano perfettamente nel protocollo di trattamento completo e lavorando in sinergia generano “l’effetto wow” nella seduta e nei risultati.

La peculiarità del protocollo di trattamento EVA è nella perfetta combinazione di tre fasi: FACE, Microvibrazione Compressiva Sensorizzata, M.A.S., Microvibrazione Ablativa Sensorizzata, V.E.V., Vibro Elettro Veicolatore.

L’applicazione di Endosphères Therapy sul viso agisce sull’ipercontrattilità muscolare, il miglioramento del microcircolo e il drenaggio, stimolando inoltre i fibroblasti nella produzione di collagene ed elastina.

Al già affermato sistema a Microvibrazione Compressiva – AkFACE – sono state apportate innovazioni per eseguire il trattamento in modo ancora più efficace e sicuro, permettendo il rilevamento della resistenza del tessuto, una maggiore potenza e precisione.

Il nuovo manipolo, oltre alle tradizionali sfere in silicone anallergico con densità di 35 shore, prevede l’utilizzo di un’ulteriore tipologia di sfere in esclusivo gel brevettato, con densità di 15 shore, che grazie alla diminuzione di densità e alla diversa reazione del tessuto al materiale, consentono di lavorare più in profondità e in modo mirato sulla ruga, evitando anche il fastidio in zone delicate o ossee.

Inoltre il Sistema Sensor, grazie a sensori visivi (barra luminosa a led sul manipolo) e uditivi (suoni emessi dal corpo macchina), è in grado di rilevare la resistenza del tessuto e ottimizzare il trattamento. A questo si affianca il Sistema Boost che dà la possibilità di effettuare automaticamente la variazione di frequenza in base alle diverse resistenze del tessuto.

La Microvibrazione Ablativa Sensorizzata (M.A.S.) è una rivoluzione del trattamento non invasivo del viso che si attua tramite uno speciale manipolo in cui 60 microsfere in gel sono disposte su due assi inclinati tra loro di 13,7°. L’azione combinata di disposizione e movimento delle sfere provoca un movimento di convergenza e divergenza sull’epidermide generando un attrito sul tessuto che determina l’esfoliazione dello strato corneo, l’ossigenazione e la rigenerazione del tessuto.

Il protocollo di trattamento prevede una terza fase, quella attuata con il VEV, Vibro Elettro Veicolatore, che sfrutta l’apertura dei pori risultante dal trattamento a Microvibrazione Compressiva e l’esfoliazione del M.A.S. riducendo la resistenza del derma e facilitando l’ingresso di sostanze in soluzione. Il VEV attiva il metabolismo cellulare e nutre in profondità il tessuto, per un nutrimento eccezionalmente profondo e impossibile da raggiungere se non attraverso iniezioni.

www.endospheres.com

A cura di Rosanna Bassi

MabellaEdizioni