Oltre il bello: la formazione in estetica oncologica

Oltre il bello: la formazione in estetica oncologica

Di Angela Novielllo

Le nuove frontiere formative non hanno limiti anche nel campo dell’estetica oncologica e le moderne tecnologie lo dimostrano. Zoom è solo un esempio e ha cambiato il rapporto docente-allievo: non sostituisce il dialogo vis a vis ma è sicuramente un ottimo strumento che consente la formazione a distanza.

Esthetics, dal 28 settembre è stata applicata questa nuova modalità di apprendimento, che però prevede sempre e comunque vari momenti di interazione tra allievo e docente, grazie alla chat in tempo reale, sempre attiva, dove la squadra OTI risponde a dubbi e domande in diretta. Inoltre, durante la lezione, ci sono momenti di partecipazione, confronto e dialogo. Questo è fondamentale per stimolare l’attenzione e di conseguenza l’apprendimento. La parte pratica, invece, viene mostrata attraverso una nuova modalità video.

Le allieve OTI, dopo le tre giornate di formazione online e solo dopo aver ottenuto la certificazione OTI, potranno svolgere il tirocinio negli ospedali e mettere così in pratica quanto appreso a livello teorico. Le macroaree che vengo affrontate durante le classi online sono: cenni di oncologia, estetica, psiconcologica, comunicazione e marketing, cosmetologica e tricologica. Il tempo a disposizione per approfondimenti e domande, con questa nuova modalità, sarà maggiore e quindi verrà dato più spazio a ciascun docente e maggior possibilità alle allieve di far presenti eventuali dubbi e curiosità.

Leggi anche l’articolo Estetica oncologica in pediatria: sogno o realtà?

L’obiettivo è formare una professionista con la “P” maiuscola, a 360° competente nelle varie aree sopraelencate, che sappia accompagnare la persona in cura per una patologia oncologica sotto vari aspetti. La formazione OTI Oncology Esthetics è le competenze dei vari docenti in settori diversi, tra loro complementari, in modo interdisciplinare.
Inoltre, la Certificazione OTI consente di accedere ai corsi di aggiornamento che si tengono una volta all’anno e prevedono una full immersion di una giornata, dove vengono affrontate nuove tematiche sempre connesse al mondo dell’estetica oncologica e consentono alla professionista OTI di aggiornarsi costantemente e non perdere le continue evoluzioni nel settore.
Tanti i nuovi progetti per questo 2020, tra cui l’estetica oncologica in farmacia: l’estetista certificata OTI, a seguito di formazione specifica, potrà svolgere una consulenza personalizzata alla persona in cura per una patologia oncologica che si rivolge alla sua farmacia di fiducia.

Leggi anche l’articolo L’estetica oncologica in periodi di emergenza

Oltre il bello, l’estetica oncologica porta alla persona in cura per una patologia oncologica un benessere psico fisico fondamentale per affrontare le cure e il momento difficile e di grande cambiamento. Si tende d’istinto a tenere separati i concetti estetica e tumore: spesso viene sottovalutato quanto contino l’aspetto psicologico e le relazioni umane in un percorso di cura e di guarigione. Sempre più studi scientifici e pubblicazioni internazionali evidenziano come i trattamenti estetici adeguati, personalizzati e correttamente eseguiti, siano in grado di migliorare la qualità della vita della persona in cura durante e dopo i trattamenti oncologici.

Per continuare a leggere l’articolo Abbonati alla rivista

I Nostri Esperti – Leggi tutti gli articoli