No al fai da te con l’alimentazione e le diete

14 luglio 2018

Le diete non si improvvisano: leggere libri o riviste o ascoltare il personal trainer della palestra serve per dare buoni spunti per approfondire, ma con il cibo non si scherza. Dobbiamo ricordare che tutte le volte che ci nutriamo stiamo compiendo una piccola magia per il nostro benessere.

Sono reduce da due giorni passati al Festival del Fitness di Rimini, quella che dovrebbe essere la più grande kermesse dedicata alla forma fisica e al benessere quindi alla cura di se stessi e del proprio corpo. Quello che invece ho visto è stato il festival dell’infiammazione e della mancanza di consapevolezza su cosa sia benessere e la cura del proprio corpo.

Una delle cose più curiose che osservato, è stato il nevrotico correre da uno stand all’altro per poter partecipare a lezioni di svariate discipline di fitness che oramai portano i nomi più astrusi, con scarsissimo interesse verso la cultura della nutrizione e del benessere reale dell’organismo, quello che parte dall’interno di noi per poi avere come corollario una adeguata e moderata attività fisica.

Credo che a queste persone nessuno abbia mai raccontato cosa significhi sottoporre l’organismo allo stress di tutta quella frenetica attività spesso anche mal condotta e mal guidata. Ho osservato le persone mangiare, perché nessuno di questi “atleti” in realtà si nutre: qualsiasi cosa trovassero sui desk degli espositori da assaggiare, veniva presa ed ingurgitata senza nemmeno preoccuparsi che cosa ci fosse dentro e che cosa potesse essere.

Mi sono chiesta (sorridendo tra me e me) dove fossero finiti tutti quei personaggi che quando arrivano al ristorante fanno impazzire la tavolata e i camerieri perché sono intolleranti a metà gli ingredienti di un piatto: in questa occasione sembra che miracolosamente tutti si fossero dimenticati di poter essere in- tolleranti o addirittura allergici a qualsiasi cosa!

Ho scambiato diverse opinioni sull’alimentazione con persone più o meno oggettivamente preparate, ma tutte assolutamente convinte di essere provetti nutrizionisti ed esperti di alimentazione: questo non sarebbe grave se rimanesse solo una convinzione, ma quello che ho scoperto è che nella loro vita quotidiana applicano ciò che pensano di sapere non solo alla propria nutrizione ma anche a quella della propria famiglia e ancor peggio dei propri figli.

Ho sentito parlare di proporzioni tra macro nutrienti inverosimili, mi è stato detto di applicare la proporzione tra macro nutrienti nell’arco della giornata senza rispettarne l’abbinamento tra essi perché “tanto non fa differenza”, mi è stato detto di applicare dei carichi proteici altissimi perché la persona “sentiva” che l’organismo ringraziava, mi sono state dette tante altre cose che hanno messo a dura prova le mie coronarie.

Il problema dell’autogestione dell’alimentazione sta diventando un enorme problema perché le persone non capiscono e non realizzano che con il cibo possiamo farci tantissimo bene ma possiamo fare al nostro organismo dei danni davvero gravi.

In questo periodo dell’anno esplode il fenomeno delle diete fai-da-te, delle diete lampo, delle diete che arrivano dagli Stati Uniti studiate da improbabili scienziati che ad un’attenta ricerca risultano avere alle spalle studi scientifici assolutamente inadeguati: questo costituisce un pericolo per la nostra salute davvero grande.

Noi dobbiamo renderci conto che al di là di quello che noi possiamo vedere esteticamente e immediatamente sul nostro corpo seguendo un certo regime alimentare, il corpo stesso paga un prezzo e deve fare un percorso per raggiungere quel determinato risultato. Se il prezzo e il percorso sono adeguati (quindi “utilizziamo correttamente l’alimentazione), al nostro corpo non faremo alcun danno.

Se il prezzo e il percorso sono inadeguati (diete senza senso, digiuni non controllati, eccessi proteici etc…) e al nostro corpo stiamo facendo dei danni, purtroppo noi questa cosa non siamo in grado di percepirla nell’immediato: ciò che vedremo sarà un bel risultato, magari la perdita di peso immediata, magari una o due taglie in meno nei vestiti, ma tutto quello che stiamo facendo alle nostre cellule, ai nostri organi, e alla struttura dei nostri tessuti, non lo vediamo ADESSO, ma lo vedremo nel tempo quando il prezzo da pagare sarà altissimo e il danno fatto all’organismo sarà definitivo.

Ricordiamo solo che:
LE PROTEINE SERVONO!

Servono per costruire la nostra muscolatura e rinnovare le cellule. Ma non devono MAI essere in ECCESSO: per tanti motivi, ma uno banale che dovrebbe bastare a tutti è che l’eccesso si trasforma in GRASSO!

I CARBOIDRATI SERVONO!

Nutrono cellule e CERVELLO. Usiamo quelli “lenti” della frutta e della verdura così elimineremo la massa grassa in eccesso e soprattutto terremo libero da infiammazione il nostro organismo. I carboidrati COMPLESSI NON SONO LENTI!!!! La loro struttura è complessa ma i legami sono deboli (lo spiego bene nel mio audiolibro “Dieta Zona: subito in forma per sempre” ed. Goodmood).

I GRASSI SONO VITALI!!

Mai togliere i grassi dalla nostra dieta! Gli Eicosanoidiche sono ormoni preziosissimi per la nostra salute, sono costituiti da acidi grassi essenziali che assumiamo con il cibo. TOGLIERE I GRASSI E’ UNA FOLLIA e non serve per dimagrire! La nostra pelle –inoltre-, necessita dei grassi, pena ritrovarci “avvizzite” con il passare del tempo.

Tutti questi macronutrienti stimolano degli ormoni che “lavorano” in sinergia per mantenere disinfiammato l’organismo, permettergli di liberarsi della massa grassa in eccesso in maniera definitiva, dare grande lucidità mentale ed energia fisica: se li abbiniamo secondo proporzioni corrette, nel nostro corpo accade una magia biochimica.

Quando il nostro corpo è nutrito in maniera bilanciata, non possiede il passaporto della longevità -perché questo dipende dalla nostra genetica-, né dell’eterna salute -perché anche solo lo stress riesce a distruggere il nostro sistema immunitario-, ma sicuramente -in caso di malattie-, sviluppa una resistenza ed una forza che gli permettono di sopravvivere anche in situazioni durissime.

Leggi tutti gli articoli della dottoressa Daniela Morandi

Daniela Morandi
Daniela Morandi è Nutrizionista e Naturopata. Si è specializzata negli USA nella Strategia Nutrizionale Zona direttamente con il dr. Barry Sears -suo inventore-, con il quale collabora nella ricerca e diffusione della stessa in Europa. È l’unica professionista che ha pubblicato e tutt’ora pubblica con Barry Sears in qualità di co-autore e che lo stesso ha nominato Top Zone Coach in Europa, sia per competenze tecniche, sia per essere stata in grado di integrare la precisione biochimica con la creatività, ottenendo raffinate ricette e traducendo in Zona anche creazioni di grandissimi chef. La sua passione, i continui studi di psicologia e Coaching, oltre alla naturale predisposizione per la conoscenza dell’animo umano, fanno di Daniela Morandi una consulente che si distingue per la capacità di ascoltare e guidare le persone nel trovare la strada più giusta.
Studio dott. Daniela Morandi ● T +39 335 466334 ● www.danielamorandi.it ● www.nutrigourmet.it