L’olio essenziale di Camomilla

14 gennaio 2016

a cura di Alessandro Gornati

camomilla-1A tutti è nota la caratteristica calmante e rilassante della Camomilla, impiegata nella realizzazione di infusi proprio per sedare il nervosismo e favorire il sonno. Quando disperdiamo foglie disidratate di camomilla in acqua bollente, favoriamo la dispersione delle sostanze aromatiche presenti nella frazione secca della pianta proprio nell’acqua che poi andremo a ingerire; sesquiterpeni, camazulene e bisabololo sono le molecole rilasciate dalla camomilla, che più agiscono come calmanti e rilassanti e che compongono l’olio essenziale di questo straordinario fiore. L’estrazione in corrente di vapore, quella che si ottiene con gli alambicchi per capirci, ha la prerogativa di selezionare solo le molecole più volatili presenti nei vacuoli delle cellule vegetali e quindi di asportare il cuore energetico della pianta stessa. L’olio essenziale sarà caratterizzato dalla stessa attività dell’infuso ma con una potenzialità incrementata esponenzialmente, proprio a causa dell’elevata concentrazione delle frazione attiva. Fin dall’antichità, al fiore di camomilla venivano riservati gli onori di una pianta dai risvolti spirituali e come tale, consacrata agli Dei. Matricaria era la Camomilla per i Romani, dal latino Matrix ossia Utero, per quanto fosse considerata la “tutrice” di piante più fragili e caduche, come una madre che accoglie le incertezze dei figli maggiormente indifesi rafforzandone lo spirito e la combattività. In quanto affine alla maternità ed alla sfera uterina, gli estratti di questa pianta venivano impiegato per mitigare i dolori mestruali e per esercitare un favorevole influsso sulla salute delle donne. Anche oggi l’essenza di camomilla conserva nella tradizione erboristica un’infinità di proprietà benefiche; principalmente è un rimedio contro le allergie, un antistaminico naturale, infatti analizzando l’universo psicosomatico delle intolleranze, come dice il termine stesso, il soggetto vive un’incapacità di accettazione riferita ad un particolare evento o relazione. L’impossibilità di metabolizzare una condizione avversa produce una reazione “aggressiva e rabbiosa” nei confronti del mondo esterno anche se questo non è propriamente elemento di minaccia.

L’allergia rappresenta l’incapacità di “tollerare” elementi della vita che di per sé non sono pericolosi ma che il soggetto percepisce come tali. In questi casi, la camomilla contribuisce a dissolvere la rabbia che impedisce la metabolizzazione del trauma. L’attività lenitiva, resta comunque tra le caratteristiche principali di questo olio essenziale che ne diffonde l’uso in una miriade di situazioni:

– Lenitivo e calmante applicato sopra le ustioni sia solari che accidentali (attrezzi di cucina, ferro da stiro ecc…)

– Calmante e disarrossante se applicato sopra le punture di insetti

– Addolcente utilizzato sopra le infiammazioni e le dermatiti

– Calmante del prurito anche sul cuoio capelluto

– Ottimo per l’impiego nel caso di piccole ferite, infiammazione del cavo orale, dolori muscolari, reumatismi, mal di denti, spasmi digestivi, coliche.

Su qualsiasi testo di aromaterapia potrete trovare un vasta gamma di attività terapeutiche relative alla camomilla; in questo articolo ho citato solo le principali volendomi soffermarmi ora sulle questioni che ci riguardano di più, cioè gli estetismi cutanei. Per fare ciò occorre ripercorrere però l’origine della caratteristiche “caratteriali” della camomilla e analizzarne la personalità come fosse una persona con cui fare conoscenza. Ogni essenza, se volgiamo seguire l’insegnamento della dottrina alchimistica, è associata alla natura emotiva e spirituale di un pianeta e la camomilla ha il suo riflesso caratteriale nella Luna. La camomilla è una pianta lunare. Cosa significa?

La Luna come la pianta in cui si specchia è il pianeta che rappresenta la femminilità materna, legata ai cicli delle acque e quindi ai cicli mestruali. Mentre Venere impersonifica l’eros femminile, la Luna è simbolo della maternità e dell’accoglienza. Per queste ragioni, sia la luna che la camomilla sono associate alla polarità Yin del Tao, la polarità femminile che incarna l’accoglienza, il contenimento, la calma, il vuoto. Da questa breve descrizione possiamo dedurre che questo olio essenziale potrà essere applicato, in campo cosmetico su tutti gli inestetismi che vantano una polarità Yang, ossia maschile come il fuoco dell’infiammazione, l’esondazione della couperose, l’esplosione dell’acne. Lo Yang tende ad “infiammarsi” come Marte, ad invadere spazi non propri, come il sangue che esonda dai capillari, ad incendiare la cute con dermatiti pruriginose.

La camomilla è adatta a contrastare tutto ciò e riportare l’equilibrio dove il maschile ha preso il sopravvento, dove la Rabbia risulta patologica e l’energia del Legno eccessiva. L’impiego di questa essenza protegge il fegato dagli eccessi dell’ira, favorisce lo sguardo lucido e non offuscato dalle nebbie dell’odio, facilita la digestione delle sostanze grasse riducendo così la formazione dell’acne. L’olio essenziale di camomilla, come per tutti gli oli essenziali, deve essere applicato sulla cute dopo essere stato predi sperso in un olio vegetale, meglio se una cera liquida come il jojoba. Ne bastano alcune gocce sulle aree da trattare se si deve effettuare un trattamento estetico mentre deve essere applicato su punti strategici del viso se si sta effettuando un trattamento olistico in bio.psicosomatica. L’ancoraggio olfattivo con gli aromi naturali risulta essere un’arma vincente nei casi di distonia emotiva come, per esempio, la depressione, le crisi di panico, le fobie.

Alessandro Gornati
Classe 1965, di Legnano, dopo il diploma di Geometra lavora all’interno dei laboratori di cosmesi trocologica di famiglia e formula una linea di make-up specifica per il settore dell’estetica. Nel 1992 realizza la linea di skin care “Marzia de Servi”, ed entra nel mondo della cosmesi olistica (Oli essenziali, aromaterapia, cromoterapia, medicina tradizionale cinese). Sviluppa competenze di PNL, si diploma Naturopata alla scuola di Riza psicosomatica di Milano (2004) e si laurea in comunicazione e Marketing all’Università di Reggio Emilia (2010). Nel 2011 pubblica un libro “Per una pelle sana e perfetta” edito da “Età dell’acquario” gruppo Lindau. Oggi è amministratore della società Unica.com srl, fondata nel 2007, produttrice e distributrice della linea cosmetica bioecosostenibile emds Italia di cui è formulatore.
emds italy ● T +39 349 2349387 ● www.emdsitaly.com