L’importanza del Data – Base dei clienti

28 marzo 2018

Parliamo di data-base per indicare una raccolta di informazioni anagrafiche, comportamentali e commerciali, sui clienti; informazioni che vanno organizzate a seconda dell’importanza che rivestono per la nostra organizzazione e che, perché siano funzionali al nostro business, devono essere periodicamente aggiornate.

Il data-base è un elenco di tipo dinamico, che possiamo realizzare anche su fogli di calcolo (excel è perfetto) e che possiamo costruire su misura per i nostri bisogni.

A cosa serve avere questo elenco?

A conoscere il cliente, a profilarlo ed analizzarlo per andare a proporgli servizi di suo gradimento, ma anche per promuovere azioni commerciali mirate. Prima di lavorare sul data-base dei clienti dobbiamo andare a costruirlo.

Nell’excel dovremo quindi riportare i dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, indirizzo di residenza, telefono, indirizzo di posta elettronica ecc…), quelli collegati alla nostra professione (trattamenti effettuati e data, capacità di spesa ecc…), quelli che potrebbero esserci utili e che magari emergono da semplici chiacchierate all’interno dei centri (interessi,vacanze, attività del tempo libero ecc…).

Ricordiamoci che lo scopo principale di questa raccolta e catalogazione di informazioni è quello di “lavorare” sui nostri clienti, indirizzargli offerte altamente personalizzate, effettuare operazioni promozionali basandoci sugli acquisti effettuati in passato.

Le informazioni contenute nel data-base devono essere costantemente aggiornate in modo che lo
strumento sia sempre utile e funzionale; il meglio sarebbe dedicare qualche minuto al data-base ogni volta che un cliente lascia il nostro centro, tuttavia va benissimo anche appuntarsi le informazioni utili ed intervenire sul documento anche una volta al giorno, o ogni due o tre giorni al massimo.

Qualcuno disse che “il cliente rappresenta la fonteprimaria di guadagno e conoscerlo permette di elaborare strategie fondamentali per il sostentamento dell’attività”.

Vediamo quindi come utilizzare il data-base e per che cosa.

Poniamo il caso che il nostro centro estetico abbia realizzato un data-base molto semplice, di questo tipo:

Il primo contatto è un dato molto importante per capire il grado di fidelizzazione del cliente, cioè da quanto tempo viene nel nostro centro. Possiamo utilizzare questo dato per una mail o un sms personalizzato di “buon anniversario”, o per proporgli un pacchetto promozionale dedicato per festeggiare questa ricorrenza…

Idem per la data di nascita: un semplice messaggio di auguri è sempre ben gradito e permette al cliente di ricordarsi di noi (proprio perché noi ci ricordiamo di lui).

Nella colonna delle informazioni varie possiamo inserire cose che abbiamo appreso durante i trattamenti e che sono utili per la nostra attività (cosa preferisce, cosa vorrebbe provare ecc…) mentre le note personali sono invece uno spazio libero per appuntare cose che riteniamo interessanti sul cliente (è sensibile a un certo profumo o prodotto, non gli piace “x” e “y” ecc…).

Come utilizzarel’elenco per aumentare la nostra clientela?

Sapendo l’età media dei clienti, ad esempio, possiamo strutturare una promozione che vada a colpire fasce differenti e che possiamo lanciare tramite tutti i canali disponibili (volantini, attività social, ecc…); così come, sapendo da che zona proviene la maggior parte dei nostri utenti, possiamo fare una campagna promozionale in altre zone.

La fantasia e le opportunità sono tantissime e nascono proprio dall’analisi del nostro database che, se ben strutturato, alimentato ed aggiornato, diventa una vera e propria fonte di guadagno!

MabellaEdizioni