Le virtù rilassanti della tisana

22 settembre 2014

 La sveglia presto, il lavoro, l’ufficio, la scuola, la spesa sono alcune tra le attività più comuni quando si ritorna alla quotidianità, dopo la pausa delle vacanze estive. E tra queste attività non può mancare la parola stress. Stress perché i ritmi frenetici di vita richiedono un dispendio di energia enorme che tante volte non si riesce a sopportare. E proprio in questi casi lo stress prende il sopravvento e non si desidera altro che essere sulle spiagge caraibiche o tra i monti soleggiati. Ma allora perché non provare a immaginarsi tutto ciò, nel silenzio di una stanza, con un libro tra le mani aiutati da una buona tisana rilassante?

Se ci fermiamo a riflettere nella vita di tutti i giorni, sono tanti gli infusi che assumiamo. Dal caffè della mattina al tè caldo del pomeriggio.

Purtroppo l’infuso che si tiene meno in considerazione e di cui se ne fa meno uso, rispetto agli altri è la tisana. La causa di una bassa considerazione può essere dovuta proprio alla poca conoscenza di questa bevanda. La tisana ha molte più proprietà benefiche dei liquidi e infusi più comuni che beviamo. Essa, infatti, è un ottimo alleato sia della mente che del corpo umano. Tra le numerose proprietà che ha la tisana, c’è quella rilassante. La tisana può essere un ottimo rimedio contro lo stress grazie ad un’armonica interazione di alcuni precisi aromi che compongono le diverse piante.

Le tisane Le tisane nascono in tempi antichi, in epoca grecoromana proseguendo fino al medioevo utilizzante principalmente come rimedi farmaceutici. Le tisane hanno fatto una lunga strada, giungendo fino ad ora, con un’infinità di funzionalità grazie al calore delle piante medicinali che sono alla base. Le tisane rappresentano una miscela di due o più piante, alcune delle quali sono piante base grazie ai principi attivi che contengono, le altre sono semplici coadiuvanti che donano un sapore gradevole per rendere più piacevole il gusto. Infatti nonostante la tisana faccia molto bene al corpo, il sapore delle piante di base e spesso poco gradevole. È bene quindi aggiungere alla miscela aromi come per esempio l’arancio, la cannella o oli essenziali, apprezzate proprio per il loro gusto. A differenza dei tè, che hanno per lo più proprietà eccitanti poiché contengono teina e caffeina, le tisane hanno proprietà digestive, rilassanti, diuretiche, drenanti, lassativi etc.

Preparazione Le tisane si possono presentare sia in aromi sciolti, e quindi la miscela avviene manualmente oppure attraverso i filtri. I filtri hanno la qualità di racchiudere meglio gli aromi che sono già stati precisamente dosati, in ogni caso tutti e due le modalità di infusioni sono consigliate. La preparazione della tisana è un processo facile e veloce. Per preparare un’ottima tisana basta versare un po’ di acqua bollente in un pentolino e aggiungere un cucchiaio o un filtro di tisana alle erbe. Lasciare in infusione per almeno cinque minuti e poi filtrare con un semplice colino in una tazza nel caso in cui le erbe siano sciolte altrimenti estrarre il filtro. Aspettare qualche altro minuto affinché si intiepidisca. Infine gustare con piacere.

Tisana e relax La tisana è un ottimo rimedio contro lo stress e le fatiche della giornata. Non solo le erbe che la contengono hanno delle proprietà rilassanti, ma anche la preparazione e il modo di gustarla hanno degli ottimi effetti benefici contro lo stress. È infatti consigliato bere una tisana rilassante dopo la fine della giornata prima di coricarsi. Se non altro il clima perfetto per un relax con i fiocchi è proprio il buio e il silenzio della sera che ci fanno godere meglio i piccoli attimi che dedichiamo a noi stessi. Le miscele perfette di aromi che aiutano il nostro relax sono: Camomilla e tiglio: la camomilla è conosciuta per le sue proprietà sedative che permettono di conciliare il sonno e distogliere le ansie, mentre il tiglio ha anch’esso uno scopo sedativo ma in più favorisce la sudorazione come attività diuretica. Biancospino, menta e melissa: questo tipo di miscela è consigliato a chi soffre d’ansia e nervosismo da stress. Infatti, il biancospino oltre ad essere un’aroma ansiolitico e sedativo, regola anche la funzione cardiaca quindi svolge un’azione rilassante sul sistema nervoso e contrasta l’elevato battito cardiaco. La menta ha principalmente la funzione coadiuvante grazie al suo sapore fresco e gradevole. La melissa è utilizzata per il trattamento del mal di testa causato da tensione nervosa e stress grazie alla presenza dei suoi oli essenziali che agiscono come calmante sul sistema nervoso rilassando i muscoli del corpo. Valeriana, passiflora e camomilla: sia la valeriana che la passiflora vengono utilizzate per alleviare le tensioni nervose e i disturbi del sonno causate da stress. Inoltre, insieme alla camomilla questi tre aromi hanno una forte ed efficace proprietà sedativa che consente un sonno privo di risvegli causati da angoscia o ansia da stress. Ortica e malva: questi due aromi agiscono sull’intestino irritato da stress, attraverso l’azione idratante e sfiammante per regolarne le sue funzioni. Verbena e melissa: questa tisana ha delle proprietà distensive e rilassanti e soprattutto la verbena allevia gli spasmi muscolari causati da un’eccessiva tensione ai muscoli per lo stress. La tisana rilassante non solo agisce sul corpo attraverso la regolazione delle disfunzioni causate da stress, ma aiuta anche la mente a rilassarsi grazie al tempo che viene dedicato per assaporarla avvolto dal calore degli aromi. Questo con la perfetta combinazione degli aromi rilassanti sono gli ingredienti principali per la tisana ideale. La tisana può quindi diventare una piacevole abitudine affinché anch’essa faccia parte, sempre di più, della frenetica quotidianità.

MabellaEdizioni