La strategia alimentare Zona

5 giugno 2015

a cura di Daniela Morandi

Le regole della Zona

Non far passare più di 5 ore tra un pasto e l’altro, rispettare il rapporto 40% di carboidrati, 30% di proteine e 30% di grassi, integrando l’assunzione di polifenoli e Omega-3, fare della moderata attività fisica e concedersi momenti di rilassamento mentale, sono le regole base di questo stile alimentare.

Controllare i livelli della glicemia

Un aspetto fondamentale della strategia alimentare Zona sono il controllo dell’indice e del carico glicemico. Quando vengono assunti alimenti contenenti carboidrati, si alza la glicemia, il livello nel sangue di uno zucchero, il glucosio. Si tratta di un evento del tutto normale, ma se la qualità e la quantità dei cibi non sono ideali, l’aumento può essere eccessivo e portare all’accumulo di grasso. A un forte aumento della glicemia segue, nel giro di qualche decina di minuti, un suo brusco calo che, fra l’altro, si manifesta con un’intensa sensazione di fame: un risultato tipico dell’assunzione di alimenti definibili “ad alto indice glicemico”. Se, al contrario, la quantità e la qualità dei carboidrati sono ideali, l’innalzamento della glicemia è lieve e costante ed è accompagnato da un senso di sazietà per alcune ore, conseguenza caratteristica degli alimenti “a basso indice glicemico”. Il controllo dei livelli della glicemia è dunque la chiave del mantenimento di uno stato di salute ottimale e, se associato a un apporto proteico significativo, costituisce il segreto della sostenibilità di un regime alimentare a lungo termine, grazie alla capacità di favorire il raggiungimento del senso di sazietà.

Alcuni cibi con indice glicemico basso:

verdura (broccoli, finocchi, insalata, spinaci, zucchine…), soia, yogurt, bianco, fruttosio, frutta (ciliegie, albicocche, pesche, arance, mele, pere), latte parzialmente scremato.

Alcuni cibi con indice glicemico alto:

zucchero, patate, pane bianco, riso bianco, miele, cracker e grissini. In generale tutti i cibi amidacei raffinati (senza fibre) e/o ricchi di zucchero.

Daniela Morandi
Daniela Morandi è Nutrizionista e Naturopata. Si è specializzata negli USA nella Strategia Nutrizionale Zona direttamente con il dr. Barry Sears -suo inventore-, con il quale collabora nella ricerca e diffusione della stessa in Europa. È l’unica professionista che ha pubblicato e tutt’ora pubblica con Barry Sears in qualità di co-autore e che lo stesso ha nominato Top Zone Coach in Europa, sia per competenze tecniche, sia per essere stata in grado di integrare la precisione biochimica con la creatività, ottenendo raffinate ricette e traducendo in Zona anche creazioni di grandissimi chef. La sua passione, i continui studi di psicologia e Coaching, oltre alla naturale predisposizione per la conoscenza dell’animo umano, fanno di Daniela Morandi una consulente che si distingue per la capacità di ascoltare e guidare le persone nel trovare la strada più giusta.
Studio dott. Daniela Morandi ● T +39 335 466334 ● www.danielamorandi.it ● www.nutrigourmet.it