La primavera sulla pelle

2 febbraio 2018

Con l’arrivo della bella stagione il risveglio cellulare passa per nuove routine di bellezza. Una primavera per la pelle che ha bisogno più che mai di una sferzata di energia e vitalità.

Se parliamo di pelle del viso secca, disidratata, poco elastica, ispessita, asfittica, spenta, dobbiamo considerare tutti gli elementi che concorrono a generare situazioni di questo tipo. Non solo l’età anagrafica, anche lo stile di vita, l’alimentazione e i fattori ambientali, in particolar modo, raggi UV, smog, vento e sbalzi di temperatura, possono incidere negativamente.

Eliminare le impurità, detergere profondamente, nutrire e tonificare l’epidermide sono azioni importanti che bisognerebbe fare sempre ma, a maggior ragione, con la bella stagione alle porte, diventano fondamentali per illuminare il viso e prepararlo ad affrontare i cambiamenti che la primavera richiede. Rinnovare la pelle è dunque la parola d’ordine per preservare il capitale di bellezza.

Fioriscono le proposte di prodotti detox, rigeneranti, remineralizzanti, riequilibranti, riossigenanti. Formulati innovativi, superattivi e ingredienti di alta qualità, puri come quelli dei cosmetici biomimetici che sono perfettamente affini alla pelle poiché simili per caratteristiche o proprietà alle sue componenti naturali. Tutti pensati per aumentare l’efficacia e la compatibilità dei prodotti.

L’industria cosmetica risponde, infatti, a un fondamentale cambiamento delle abitudini di consumo di prodotti e servizi beauty da parte dell’utente finale che consuma non per moda, non per brand, ma scegliendo ciò che rappresenta “il meglio” per il proprio benessere ed è questo importante aspetto che ha fatto crescere in qualità e performance i cosmetici skincare.

Dopo il periodo freddo che ha visto protagonisti cosmetici densi e nutrienti, i primi caldi impongono texture più leggere e prodotti più idratanti che siano una vera e propria ricarica per la pelle e un importante stimolo per il turnover cellulare. Mousse detergenti, scrub delicati, gommage, maschere, sieri multifunzionali anti-age, idratanti, rigeneranti e liftanti a base di vitamine, Acido Ialuronico, collagene, oltre a creme purificanti, svolgono perfettamente questi compiti, da associare sempre a tecniche manuali di massaggio. Per una sferzata di energia si può ricorrere ad acque e spray idratanti e rinfrescanti a base di vitamine e antiossidanti.

L’azione detox deve essere necessariamente completata anche da una dieta che consenta all’organismo di liberarsi dalle tossine e che è fondamentale fare sulla base dei consigli di un esperto nutrizionista, evitando le situazioni fai-da-te.

Anche le tecnologie offrono valide soluzioni per occuparsi della rigenerazione della pelle. Un eccellente lavoro di esfoliazione è quello della Micro Dermoabrasione, una delicata abrasione meccanica che favorisce il ricambio cellulare del tessuto, rimodella la superficie della pelle, migliora la permeabilità della cute, facilitando il successivo maggiore assorbimento dei cosmetici.

Ottima per ottenere un effetto rivitalizzante e liftante, invece, è la Radio frequenza che agisce grazie all’aumento della temperatura sottocutanea che causa una denaturazione delle proteine del collagene, le quali si restringono e si ispessiscono, portando ad un aumento della consistenza del derma e una maggiore distensione dei tessuti.

Di più recente concezione e metodica molto consolidata per lavorare sugli inestetismi causati dal cronoinvecchiamento è la Radio Frequenza Frazionata. Un nuovo sistema di radiofrequenza in grado di unire la termostimolazione resistiva per il rimodellamento plastico del derma alla correzione delle irregolarità della texture, determinando un ringiovanimento della cute a tutto spessore.

Agisce producendo un aumento controllato e omogeneo della temperatura, generando un’azione termica a carico delle fibre di collagene, il riarraggiamento delle fibre sia superficiali sia profonde e riorganizzando le linee di tensione cutanea in modo fisiologico.

Anche gli Ultrasuoni 3MHz concorrono alla bellezza del volto poiché favoriscono, in modo delicato, una maggiore permeabilità delle cellule per facilitare l’assorbimento attraverso l’epidermide dei principi attivi di oli essenziali, sostanze cosmetiche…, e, allo stesso modo, migliorano la circolazione sanguigna locale per un’azione rigenerante, tonificante, elasticizzante con ottimi risultati su tutti i tipi pelle.

Grazie agli effetti termico e meccanico vengono stimolati anche i processi biochimici e metabolici per la distensione delle rughe superficiali.

a cura di Rosanna Bassi

MabellaEdizioni