You are currently viewing La prevenzione un metodo vincente

La prevenzione un metodo vincente

Di Camilla Barni

Abbiamo incontrato Giorgia Rapali, International Bioline Jatò Trainer, per parlare dell’importanza della prevenzione tra i giovani e i giovanissimi in tema di bellezza e benessere della propria pelle.

OGGI LA GENERAZIONE Z È MOLTO PIÙ ATTENTA AD ACQUISTARE PRODOTTI BEAUTY FUNZIONALI IN RELAZIONE ALLE PROPRIE ESIGENZE, ANCHE IN OTTICA DI PREVENZIONE. QUALI SONO LE CARATTERISTICHE VINCENTI DI UN TRATTAMENTO COSMETICO CAPACE DI SODDISFARE I BISOGNI DI GIOVANI E GIOVANISSIMI?

Per la Generazione Z il mondo dell’estetica è un ambito ancora nuovo: i giovani iniziano ad approcciarsi alla cura della propria pelle e a interessarsi sempre di più ai prodotti beauty. Sicuramente la loro preferenza va verso trattamenti estetici efficaci e veloci, capaci di dare risultati visibili in poche sedute. Inoltre, il principale inestetismo che caratterizza la loro pelle è l’impurità. Per questo prediligono trattamenti ad azione dermopurificante e normalizzante da effettuare mensilmente o al bisogno: la pulizia viso rappresenta il primo passo per cominciare a prendersi cura della propria pelle.

QUANTO È IMPORTANTE PARLARE DI PREVENZIONE ALL’INTERNO DEL CENTRO ESTETICO? E QUAL È IL “RUOLO SOCIALE” DELL’ESTETISTA IN QUEST’AMBITO, SOPRATTUTTO NEL DIALOGO CON I GIOVANI?

È fondamentale sensibilizzare i giovani al concetto di prevenzione e all’importanza di prendersi cura della propria pelle oggi, per evitare gli inestetismi di domani. Bastano pochi prodotti mirati e accuratamente selezionati in base alle proprie esigenze, per mantenere la bellezza della pelle. L’estetista gioca un ruolo fondamentale perché, grazie alla sua professionalità, rappresenta la figura di riferimento a cui affidarsi, soprattutto quando si ha a che fare con problematiche cutanee o imperfezioni che, a questa età, vengono vissute con grande disagio. 

Leggi anche l’articolo Oltre l’estetica di Bioline Jatò

Visto il periodo storico e la generazione a cui ci rivolgiamo, questo confronto ora può avvenire con più semplicità sul mezzo di comunicazione primario dei giovani: i canali social. Attraverso contenuti ad hoc è possibile comunicare con loro, veicolando l’importanza che ha prevenire l’insorgere di inestetismi cutanei, stimolando il loro interesse verso i trattamenti estetici e l’acquisto di prodotti per la cura domiciliare.

Leggi anche l’intervista a Sabrina Di Stefano Responsabile dell’ufficio sviluppo e ricerca di Bioline Jatò

UNO DEI MAGGIORI PROBLEMI CUTANEI DEI GIOVANI È LA PELLE IMPURA A TENDENZA ACNEICA. BIOLINE JATÒ HA STUDIATO LA LINEA PROCEUTIC RICCA DI SOSTANZE FUNZIONALI PERFORMANTI E SICURE, CARATTERISTICHE AFFINI AI VALORI DELLA GENERAZIONE Z. CI PARLA DI QUESTA LINEA E DEI SUOI PLUS?

Proceutic è stata ideata dai nostri laboratori con l’obiettivo di trattare in modo innovativo la pelle seborroica con possibile evoluzione acneica, tipica delle pelli più giovani, grazie al sistema The Purity System. Quest’ultimo è perfetto per trattare la pelle particolarmente problematica che presenta un’alterazione della secrezione sebacea, grazie a una sinergia di sostanze funzionali di origine vegetale dalla marcata azione normalizzante, astringente e uniformante che agisce rispettando il microbiota cutaneo. In particolare, la proposta professionale è caratterizzata da un innovativo peeling alle erbe dalla triplice azione esfoliante, che riequilibra il turnover cutaneo e riduce l’oleosità della pelle, affinando la grana cutanea e promuovendo un’azione lenitiva.