La normativa sulle apparecchiature utilizzabili dall’estetista

28 febbraio 2017

Cosa dice la legge in merito alle apparecchiature che è possibile utilizzare nel centro estetico? La parola all’avvocato Claudio Plebani

Il Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero della Salute ha aggiornato la disciplina sulle apparecchiature elettromeccaniche utilizzabili nell’attività di estetista attraverso il Decreto n. 206 del 15 ottobre 2015. Il decreto sostituisce gli allegati 1 e 2 del Decreto 12 maggio 2011 n.110, ovvero l’elenco degli apparecchi e le schede tecnico informative. Pubblicato il 28 dicembre 2015, le sue disposizioni sono entrate in vigore il 12 gennaio 2016. Di particolare rilievo la premessa riportata nell’allegato 2 che contiene le schede tecnico informative: “Le strumentazioni di cui al presente allegato vengono utilizzate su soggetti consenzienti adeguatamente informati sulle procedure cui vengono sottoposti, le finalità delle strumentazioni che verranno utilizzate, le modalità di utilizzazione, i possibili risultati attesi e le eventuali controindicazioni e rischi”. Tale premessa pone le basi per introdurre, come avviene già da molti anni in ambito medicale, un importante strumento finalizzato alla tutela dell’estetista e del centro estetico, un documento di consenso da far sottoscrivere alla cliente, specifico per il trattamento attuato con una apparecchiatura e finalizzato a cristallizzare l’adeguata informazione attuata dall’estetista nei confronti del cliente, in merito a finalità, tipologie di apparecchiature e modalità di impiego, risultati, controindicazioni e rischi.

Con questo auspicio lavoreremo per creare validi modelli che possano essere d’aiuto ai centri estetici nella loro attività quotidiana. E’ inoltre importante ricordare la premessa dell’allegato 2 “Laddove le schede delle singole apparecchiature prevedano raccomandazioni o valutazioni anche di condizioni patologiche ed il soggetto non disponga di informazioni certe si rende necessario il coinvolgimento del medico di fiducia.” Importante quindi che le schede tecniche siano ben conosciute sia per verificare che le apparecchiature che volete acquistare o comunque impiegare rientrino nel novero di quelle di cui la legge consente l’uso in campo estetico (con le relative caratteristiche), sia per verificare quali raccomandazioni e modalità d’uso sicuro (esercizio, regolazione, applicazione di cautele) sono state previste dai Ministeri competenti.

Per ulteriori approfondimenti e per i testi normativi completi www.studiolegalelerro.net – Highlight Diritto Sanitario – Archivio Normativo – Attività di Estetista

TABELLA DELLE SCHEDE INFORMATIVE

  • (Scheda 1) Vaporizzatore con vapore normale e ionizzato non surriscaldato
  • (Scheda 2A) Stimolatori ad ultrasuoni: (A1) Vibra- zione meccanica peeling, (A2) Ultrasuoni per trattamenti superficiali • (Scheda 2B) Stimolatori a microcorrenti
  • (Scheda 3) Disincrostante per pulizia con intensità non superiore a 4 mA
  • (Scheda 4) Apparecchi per l’aspirazione dei comedoni e pulizia del viso: (a) Apparecchio con aspirazione e con cannule, (b) Apparecchio con azione combinata per la levigatura della pelle con polvere minerale o fluidi materiali equivalenti
  • (Scheda 5) Doccia filiforme ed atomizzatore con pressione non superiore a 100 kPa
  • (Scheda 6) Apparecchi per massaggi: (a) Apparecchi per massaggi meccanici al solo livello cutaneo, (b) Apparecchi per massaggi elettrici con oscillazione orizzontale o rotazione, (c) Rulli elettrici e manuali, (d) Vibratori elettrici oscillanti, (e) Apparecchi per massaggi meccanici, (f) elettrici picchiettanti
  • (Scheda 7) Solarium per l’abbronzatura: (a) Lampade abbronzanti UVA, (b) Lampade di quarzo con applicazioni combinate o indipendenti di raggi ultravioletti (UV) ed infrarossi (IR)
  • (Scheda 8) Apparecchi per massaggio ad aria con pressione non superiore a 100 kPa
  • (Scheda 9) Apparecchi per massaggio idrico con aria a pressione non superiore a 100 kPa
  • (Scheda 10) Scaldacera per ceretta
  • (Scheda 11) Attrezzi per ginnastica estetica: (a) Attrezzo per ginnastica estetica, (b) Attrezzo con pedana vibrante per la tonificazione muscolare
  • (Scheda 12) Attrezzature per manicure e pedicure
  • (Scheda 13) Apparecchi per il trattamento di calore totale o parziale: (a) Apparecchio per il trattamento di calore totale o parziale, (b) Apparecchio per il trattamento di calore parziale tramite radiofrequenza resistiva e/o capacitiva
  • (Scheda 14) Apparecchio per massaggio aspirante con coppe di varie misure e applicazioni in movimento, fisse e ritmate e con aspirazione non superiore a 80 kPa
  • (Scheda 15) Apparecchi per ionoforesi estetica con intensità massima sulla placca di 1 mA ogni 10 centimetri quadrati
  • (Scheda 16) Depilatori elettrici ed elettronici: (a) Elettrodepilatore ad ago, (b) Elettrodepilatore a pinza o accessorio equipollente a sonda, (c) Apparecchiatura elettronica ad impulsi luminosi per fotodepilazione
  • (Scheda 17) Apparecchi per massaggi subacquei
  • (Scheda 18) Apparecchi per presso – massaggio
  • (Scheda 19) Elettrostimolatore a impulsi
  • (Scheda 20) Apparecchi per massaggio ad aria con pressione superiore a 100 kPa
  • (Scheda 21a) Soft laser per trattamento rilassante, tonificante della cute o fotostimolante delle aree riflessogene dei piedi e delle mani
  • (Scheda 21b) Laser estetico defocalizzato per la depilazione
  • (Scheda 22) Saune e bagno di vapore
  • (Scheda 23) Dermografo per micropigmentazione

L’esperto risponde a redazione@mabella.it oppure a c.plebani@studiolegalelerro.net

Claudio Plebani
Laureato presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, Corso di Perfezionamento in Computer Forensics - Università degli Studi di Milano, esperto di diritto sanitario è partner dello Studio Legale Lerro & Associati, studio legale operante sul territorio nazionale con sede a Milano e Roma che si occupa di Diritto Sanitario ed ambiti correlati. E' responsabile dell'Ufficio Legale & Development della Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica Agorà, è membro dell'Ufficio Legale del Collegio Italiano delle Società Scientifiche di Medicina Estetica. E' docente in corsi ECM accreditati al Ministero della Salute ed in congressi nazionali e internazionali per la formazione ai professionisti sul diritto sanitario, le politiche di risk-management e la gestione dei sinistri in ambito sanitario.

www.studiolegalelerro.net