La bellezza accessibile

5 gennaio 2018

SkinMedic Point e il francising SkinMedic sono i due modelli di business di SkinMedic, azienda, presente sul mercato da oltre 20 anni, che sviluppa e produce apparecchiature medico estetiche per la cura e la bellezza della persona.

SkinMedic Point offre alle estetiste la possibilità di ampliare il proprio Centro con apparecchiature di ultima generazione per viso, corpo ed epilazione proposte sia in vendita che a noleggio.

Il francising SkinMedic, invece, si declina in due tipologie di centro:

SkinMedic BeautyClinic: progetto di una “clinica del benessere” completa di tutte le più innovative ed efficaci tecnologie per prendersi cura della bellezza della persona a 360°;

SkinMedic EpilPoint: progetto di un centro per l’epilazione dotato delle tecnologie di ultima generazione, equipaggiate con laser diodo 808.

Il modello SkinMedic prevede che ogni servizio venga venduto all’utente finale con la formula del mono- prezzo e questo non solo rende accessibile, a un pubblico più vasto, il trattamento di bellezza, ma garantisce al centro estetico di ammortizzare in poco tempo l’investimento iniziale.

Un’altra leva del successo SkinMedic è la durata del trattamento, che non supera i venti minuti e che risponde alle esigenze dell’utente finale che ha sempre meno tempo, ma desidera comunque occuparsi della sua bellezza.

Il format del francising SkinMedic Beauty Clinic prevede la cura del layout, la standardizzazione dei prezzi e delle procedure, la possibilità di usufruire di un software gestionale comune, di avviare operazioni di marketing congiunte e l’affiancamento dell’imprenditore durante lo svolgimento quotidiano della sua attività attraverso Beauty & Coach Trainer e Consulenti Medici di SkinMedic.

Per diventare SkinMedic Beauty Clinic serve un investimento iniziale di 79mila euro (pagabile in comode rate da 1.446 euro al mese), che comprende lo studio del progetto, l’arredo (quattro cabine più area ricevimento), cinque tecnologie, alcune opere murarie, oltre a un supporto di marketing, di comunicazione e formativo. A regime, dopo il terzo anno, il fatturato potrà oscillare dai 250mila ai 400mila euro all’anno, con un utile netto per l’affiliato di circa il 30 per cento.

L’investimento per aprire uno SkinMedic EpilPoint, invece, è di 36mila euro (pagabili anche a rate di 677 euro al mese). Questa tipologia di francising che permette di ridurre i costi di gestione del personale, è la concreta opportunità di soddisfare la domanda degli utenti (“oltre 9 milioni di italiani interessati ai servizi di depilazione permanente” *fonte GFK Istituto italiano Eurisko), avvalendosi di apparecchiature affidabili, innovative e sicure.

In Italia, oggi, SkinMedic può contare oltre 100 Point all’interno dei saloni di bellezza e 12 franchisee, ma l’azienda ha due precisi obiettivi per il futuro: arrivare a 50 SkinMedic Beauty Clinic entro la fine del 2018 ed esportare il brand all’estero.

www.skinmedic.it

A  cura di Rosanna Bassi

MabellaEdizioni