Iperpigmentazione in gravidanza: prevenzione e consigli

Iperpigmentazione in gravidanza: prevenzione e consigli

Non solo le unghie, i capelli e il corpo ma anche la pelle in gravidanza subisce profondi cambiamenti, la maggioranza dei quali provocati da modificazioni e oscillazioni ormonali che, grazie alle mani esperte del dermatologo, possono essere prevenuti o attenuati.

Durante la gravidanza può presentarsi un inestetismo chiamato cloasma gravidico, ovvero iperpigmentazioni – comunemente macchie scure – localizzate al volto, in particolare sulle guance, sul labbro superiore, naso e fronte presentandosi come un insieme di macchie dal colore marrone chiaro o più scuro, oppure come un’area più estesa e dai contorni irregolari.

Le macchie tipiche del melasma gravidico sono dovute ad iperpigmentazione, ossia ad un’eccessiva produzione di melanina che altro non è che il pigmento prodotto dal nostro organismo per proteggere la cute dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti. Dal momento che tale inestetismo è legato alla produzione di melanina, questo tende a comparire più spesso nei soggetti con carnagione scura, anche se è possibile trovarlo in chi ha la cute molto chiara.

LE CAUSE DEL MELASMA

Nonostante sia una problematica piuttosto diffusa, non si conoscono ancora le cause del melasma. Sono stati individuati però alcuni fattori che contribuiscono ad accentuarne la comparsa quali: • Squilibri ormonali: ed è il motivo per cui questa problematica si presenta più spesso nelle donne in stato di gravidanza. Ma non solo: anche l’utilizzo di una pillola anticoncezionale con forte dosaggio di estrogeni può contribuire al manifestarsi di questo inestetismo sul viso.
Ereditarietà: studi scientifici hanno individuato una predisposizione alla comparsa del melasma nelle persone che hanno familiari che hanno già avuto questo disturbo.
Utilizzo di cosmetici: prodotti di scarsa qualità o contenenti profumi od essenze possono facilitare la comparsa di queste iperpigmentazioni sul volto.
Esposizione al sole: i raggi UV stimolano la produzione di melanina, per questo motivo il melasma tende ad accentuarsi durante la primavera e l’estate per poi attenuarsi in autunno e inverno.

Non sono ancora state identificate delle cure efficaci per contrastare il melasma risolvendolo in maniera definitiva, ma esistono comunque dei trattamenti che possono ridurre o prevenire la sua comparsa, attenuando le macchie scure.

Leggi anche l’articolo Giovani fin da giovani

PREVENZIONE

Per prevenire la comparsa del cloasma è necessario seguire alcune semplici strategie oltre che affidarsi a mani esperte e competenti degli specialisti:

• Utilizzare una fotoprotezione elevata (SPF50+ o SPF100) da applicare al mattino e rinnovare durante la giornata, non solo nel periodo primaverile/estivo ma durante tutto il corso dell’anno;
• evitare l’utilizzo di cosmetici e creme profumate o contenenti sostanze fotosensibilizzanti, che possono accentuare o far peggiorare il melasma;
• non esporsi al sole durante le ore centrali della giornata, in cui i raggi UV emanano maggior calore ed energia, utilizzando anche una fotoprotezione meccanica con cappelli a tesa larga ed occhiali da sole.

Per continuare a leggere l’articolo Abbonati alla rivista

I Nostri Esperti – Leggi tutti gli articoli