È invisibile? No è laser

10 ottobre 2017

Inkvisible nasce dall’idea di rendere il servizio di rimozione tatuaggi e macchie cutanee alla portata di tutti, avvalendosi della migliore Tecnologia Pico Laser riconosciuta al mondo.

 

 

Si tratta di Enlighten di Cutera, un pico laser che combina due diverse lunghezze d’onda (532nm e 1064nm) e due diverse velocità di impulso (750picosecondi e 2nanosecondi) e, rispetto alle altre tecnologie disponibili, detiene la più alta energia di impulso.

Quali sono gli ambiti di impiego di questa tecnologia?

 

Grazie alle sue caratteristiche tecniche, Enlighten di Cutera si rivela essere una tecnologia molto versatile, applicabile

  • alla rimozione delle lesioni pigmentate benigne della cute,
  • alla rimozione dei tatuaggi, sia scuri che colorati,
  • al foto/crono ringiovanimento cutaneo.

La combinazione delle peculiarità tecniche di Enlighten consente di ottenere un’elevata selettività della luce laser nei confronti dei pigmenti target, siano essi naturali o artificiali, scuri o colorati; permette di ridurre le sedute necessarie per la rimozione dei tatuaggi dal 60 al 70% rispetto a quelle richieste da altre tecnologie similari; garantisce, infine, di poter intervenire su tutti i tipi di tattoo:

  • AMATORIALI: caratterizzati dal deposito di una quantità di pigmento minima e situata a bassa profondità nel derma;
  • PROFESSIONALI: realizzati con strumenti professionali, caratterizzati da una alta concentrazione di pigmento e maggiore profondità di penetrazione degli aghi;
  • COSMETICI: eseguiti per fini prettamente estetici, come nel caso del trucco permanente o semi/permanente, o per fini correttivi, come nel caso della tecnica _camoufflage_, idonea a coprire aree cicatriziali o piccole aree di vitiligine;
  • DA MEDICAMENTO: trattasi di tatuaggi medicali correttivi, come nel caso della ricostruzione del complesso areola-capezzolo, o di tatuaggi eseguiti a scopo terapeutico, come nel caso del centraggio di lesioni tumorali maligne per l’esecuzione di trattamenti radioterapici.
  • “TATUAGGI TRAUMATICI”: ovvero macchie determinate dalla penetrazione nel derma di particelle di catrame a seguito di un impatto sul manto stradale (il catrame si deposita nel derma in corrispondenza della cute lesionata e viene inglobato dal naturale processo di reazione ad un corpo estraneo).

Pico Genesis è un metodo di RESURFACING DEL VOLTO NON ABLATIVO.

I vantaggi di questa procedura sono molteplici: dalla velocità del trattamento (20 minuti circa), all’assenza di un decorso post-trattamento; infatti immediatamente dopo la seduta si osserverà soltanto la formazione di un leggerissimo eritema cutaneo, determinato da una temporanea vasodilatazione capillare, che scomparirà nell’arco di 15 minuti, consentendo al paziente un’immediata ripresa dell’attività lavorativa. Puoi avere Pico Genesis presso la tua clinica a costo zero.

 

 

www.inkvisible.it

A cura di Rosanna Bassi

MabellaEdizioni