Il Natale per ri-scoprire un’oasi di benessere

23 novembre 2018

Una parentesi di felicità, un vero e proprio toccasana per ritrovare il sorriso, la speranza e la propria femminilità. L’estetica oncologica contribuisce in modo significativo a una migliore percezione di sé prima, durante e dopo la malattia, un motivo in più per regalare bellezza a Natale.

L’attuale vita frenetica, immersi nei diversi dispositivi tecnologici che ci fanno rimanere “sempre connessi” con tutto e con tutti non sempre si rivelano essere un beneficio per la nostra salute, sia fisica che psichica. A volte il “disconnettersi” e prendersi qualche momento di meritato relax, dedicandoci interamente a noi stessi mediante una piacevole gratificazione, un’attività che ci fa tornare il sorriso, sapori e profumi che ci ricordano momenti sereni trascorsi con chi amiamo, è un vero e proprio “toccasana”.

L’estetica vuole proprio regalare questi attimi di puro relax e cura di se stessi, a tutti, indistintamente. La cosa bella è proprio questa: una parentesi di felicità per chiunque desideri affidarsi alle mani esperte delle professioniste del benessere.

Grazie all’Estetica Oncologica, anche le persone sottoposte a terapie oncologiche (con avvallo da parte del medico curante) oggi possono, in totale tranquillità e sicurezza, beneficiare di questi effetti straordinari.

Molte persone in cura subiscono cambiamenti della propria immagine dovuti alla malattia e agli effetti collaterali delle cure. Farmaci come i chemioterapici e le radiazioni influenzano lo stato di salute della cute, dei capelli e delle unghie.

Un aspetto importante dell’estetica oncologica è che può lavorare in modo significativo sulla percezione che il paziente ha di sé, prima, durante e dopo le terapie.

L’estetica oncologica diventa un trattamento complementare alle cure tradizionali, un trattamento rilassante che può favorire il benessere generale della persona trattata. L’accudimento amorevole diventa parte integrante del cammino verso la guarigione.

Percorsi specifici, cura della pelle e attenzione all’estetica in generale possono davvero aiutare le persone a sentirsi meglio. Il massaggio favorisce innumerevoli effetti benefici comprovati. “Per i caregiver (termine anglosassone che significa “colui che si prende cura” e si riferisce a tutti i familiari che assistono un loro parente ammalato) il massaggio può diventare un nuovo veicolo di comunicazione, un mezzo per far “sentire” la propria presenza in modo tangibile anche quando le parole vengono meno.

Inoltre, la ricerca scientifica ha dimostrato che il contatto fisico genera benefici misurabili sullo stato di salute: stimolando i recettori tattili sottocutanei si può abbassare la pressione sanguigna ed i livelli di cortisolo, riducendo di conseguenza lo stress. E’ opportuno sottolineare sin dall’inizio che, se ad essere trattata è una persona in terapia oncologica, è indicato utilizzare solo la tecnica di effleurage ovvero carezze, sfioramenti o altre delicate manualità” come ricordiamo nel nostro libro AbbracciAMI.
Con l’avvicinarsi del Natale, sono tante le iniziative che posso essere messe in pratica da parte di Professionisti Specializzati nel proprio Istituto di Bellezza, a partire proprio dai caregiver, figura fondamentale per la persona in cura per una patologia oncologica.

Per loro, e non solo, per amici, conoscenti e per tutti coloro che vogliono stupire con un gesto di empatia e sensibilità, è possibile mettere a disposizione dei buoni da regalare alle persone in cura che permettano loro di usufruire di trattamenti personalizzati e totalmente sicuri. Studiati appositamente per ogni singola persona con il fine di assecondare e soddisfare appieno le esigenze di ognuno. In questo percorso fatto di accoglienza e attenzione, è sempre indispensabile la corretta anamnesi per la quale si dovrà dedicare un’ora circa di tempo, secondo le linee guida di OTI Oncology Esthetics.

Potrà apparire strano, ma dopo tanti anni di attività nell’ambito dell’estetica oncologica ancora oggi spesso ci meravigliamo di incontrare persone straordinarie che non hanno mai avuto modo di frequentare un Istituto di bellezza nel corso della loro vita. Ecco quindi che il Natale può diventare la giusta occasione per scoprire (o riscoprire) un mondo caratterizzato da attenzione e cura verso il prossimo e, verso i dettagli, verso le necessità e i desideri di ciascuno.

Una vera e propria oasi di benessere dove ritrovare il sorriso, la speranza e la propria femminilità, talvolta messi in ombra dopo e/o durante un periodo difficile della propria vita.

Angela Noviello
Liceo linguistico, specializzazione in Estetica e numerosi corsi di aggiornamento nazionali e internazionali, Angela Noviello è consulente di aziende del settore, docente di Teoria Professionale in Estetica da più di 15 anni. Titolare e Direttore di Milano Estetica, Scuola Professionale di Estetica italiana, riconosciuta dalla regione Lombardia, è Direttore della Div. Estetica del centro Milano Estetica Cosmetic Surgery Medical SPA. Vicepresidente di SIMOE Società Italiana Medici e Operatori dell’Estetica, nell'aprile 2013 ha conseguito la certificazione internazionale in Oncology Esthetics. Collabora con diverse strutture ospedaliere come responsabile dell’Area Estetica offrendo trattamenti estetici sicuri ai pazienti oncologici. E’ Direttore Italia e Coordinatore Europa di OTI Oncology Training International-Oncology Esthetics e Presidente di ISFOE International Society for Oncology Esthetics-Italia.
www.oti-italy.com