You are currently viewing Il metodo Hospitality & Tourism

Il metodo Hospitality & Tourism

di Simone Ciolli 

Una efficace metodologia SPA, sviluppata all’interno di qualsiasi struttura benessere del settore Hospitality & Tourism, deve programmare anche le giuste previsioni di revenue management e i giusti obbiettivi di sviluppo legati a tutte le evoluzioni del comparto turismo.

In questa direzione vanno perciò indirizzate anche tutte le relative scelte strategiche per elaborare e programmare le migliori aspettative di benessere sul proprio cliente/ospite

Una metodologia SPA completa (tecnico-scientifica, marketing-commerciale e gestionale-organizzativa) che possa intercettare le aspettative di una clientela sempre più esigente e, soprattutto, che possa sviluppare al meglio i concept relativi ad aree wellness inserite ormai nelle strutture hospitality più varie (come hotel, resort, agriturismi, camping, villaggi turistici, stabilimenti balneari, aeroporti, navi da crociera e altri) e predisposte ad offrire servizi benessere su misura ed in continuo aumento di richieste, come riportano dati e tendenze internazionali.

Il rapporto del Global Wellness Economy Monitor 2018 parla chiaro: il turismo benessere ha avuto tra il 2015 e il 2017 un tasso di crescita mondiale del + 6,5% (rispetto all’incremento del comparto turistico dei soli viaggi, attestatosi al + 3,2%), con l’Italia nella top ten mondiale e con previsioni di un ulteriore incremento del + 7,5% nei prossimi anni. E tutto questo perché il mondo del wellness è in continua evoluzione e si sta sviluppando trasversalmente in moltissime direzioni, collocandosi in varie tipologie di strutture, comparti turistici, discipline, attività e settori specifici (come il settore immobiliare e quello aziendale, inteso come benessere sul posto di lavoro).

Infatti, tutte le tendenze alle sane abitudini di vita, alla perfetta rimessa in forma e al totale benessere psicofisico non sono più solo esigenze sporadiche, ma sono diventate routines quotidiane che investono tutta una serie di aspetti (dal cibo, all’attività fisica e sportiva, al riequilibrio di mente, corpo e spirito, all’azione detox da stress ed inquinamento) diventati valori di riferimento fondamentali nel concetto attuale di wellness.

Perciò, come non si possono non ricercare questi valori anche durante viaggi e soggiorni dediti al benessere in vacanza , fino ad arrivare all’organizzazione di specifiche vacanze-benessere su misura dedicate a recuperare la forma migliore e a disintossicarsi dalla routine delle abitudini quotidiane? In questo senso, una metodologia SPA multidisciplinare deve creare, tecnicamente e scientificamente nell’ospite, un’esperienza di benessere “trasformativa” che, oltre a portare il cliente a soddisfare sempre di più le sue aspettative, consenta alla struttura benessere-ricettiva in questione di superare il concetto di servizio wellness fine a se stesso (non prevedibile né obbiettivizzabile) e di sviluppare così una propria “specializzazione” che favorisca la fidelizzazione del cliente, basata su proposte incrociate e sinergiche ( cross selling ) e comprensive di attività dinamiche ( Fitness e Sport ), rilassanti ( Beauty, Relax & Food ) e trasversali ( Medical e Thermal )