Guinot e Mary Cohr Italia, new generation

12 giugno 2015

Staff-Guinot-e-Mary-CohrUna storia lunga 30 anni, valori condivisi quali il rispetto per le persone e le loro idee, la capacità di guardare lontano, l’umiltà di mettersi sempre in gioco, questa la sintesi che ben descrive Guinot Mary Cohr Italia, una delle realtà di spicco tra le aziende del comparto cosmetico che abbiamo avuto modo di incontrare nella sede bolognese, recentemente ristrutturata. Un virtuoso esempio del saper fare impresa conciliando la concretezza della tradizione con la voglia di futuro delle nuove generazioni. Ne parliamo con Franca Zironi Presidente della società e con i suoi figli Sara e Gianmarco Alfonso.

Signora Zironi, come si conciliano tradizione e innovazione?

Franca-ZironiSiamo prossimi a compiere 30 anni, un traguardo importante che abbiamo raggiunto grazie all’entusiasmo e alla passione che tutti noi mettiamo ogni giorno nel nostro lavoro trasferendo ai nostri clienti un messaggio di positività e coinvolgimento. Questa è la nostra forza e la nostra certezza. Sapere di poter contare su una squadra coesa non è cosa da poco, permette di fare programmi e progetti a lungo termine e di poter far fronte nel modo più opportuno a qualsiasi problematica. In una parola COSTRUIRE. Per noi tutto questo era un obiettivo sin dall’inizio, ma lo è a maggior ragione oggi che il mercato si è fatto più complicato e competitivo. Nella nostra azienda c’è spazio per le idee di tutti, perché credo fortemente che ogni persona sia unica e sia giusto che esprima il proprio modo di essere. Questo si chiama RISPETTO. E così come rispetto profondamente i miei collaboratori, taluni con noi sin dall’inizio, ho fatto del rispetto del cliente il nostro stile aziendale. Come un marchio di fabbrica che ti caratterizza. E’ per questo che possiamo vantare un numero elevato di clienti fidelizzati. Questo è il nostro patrimonio di tradizione che ritengo sia la base solida per poter innovare. I miei figli, che sono entrati a pieno titolo nel cuore delle attività aziendali sanno bene che non esiste crescita senza umiltà e rispetto, senza capacità di ascolto e sensibilità. Oggi la nostra azienda sta evolvendo verso un modello di comunicazione più moderno ed efficace e questo risultato lo devo alle nuove generazioni, che sono in grado di utilizzare al meglio strumenti e canali. A conferma di un radicato senso di appartenenza e di valori condivisi, quali l’amore per il proprio lavoro, il rispetto reciproco e l’umiltà, i giovani Sara e Gianmarco Alfonso raccontano com’è nata la loro passione per la bellezza.

Intervista a due voci

Sara Alfonso, Marketing Manager ci racconta la ristrutturazione dell’azienda e quali sono state le innovazioni più significative introdotte

Sara-AlfonsoLa ristrutturazione ha visto l’ampliamento dei locali e una più corretta redistribuzione degli spazi di lavoro e conviviali, allo scopo di rendere ancora di più l’azienda come una casa in cui sentirsi a proprio agio. Tra le innovazioni più significative Direi sicuramente aver sviluppato una comunicazione più efficace e di contenuto, basata sull’interazione delle attività sui diversi Social, attraverso la creazione di un Sito Ufficiale per Radio Guinot e Mary Cohr, che trasmette spot e informazioni al consumatore, ovviamente intervallati con la musica. La Radio, arricchita di un canale Easy, che comprende una playlist più leggera, è un vero e proprio strumento di lavoro di semplice fruibilità che ci consente di arrivare direttamente nel cuore del centro estetico, e a casa del consumatore finale che sceglie buona musica per creare “atmosfera”. Il sito Beauty Revolution e infine Ask – L’Esperto Risponde, la novità del 2015, una piattaforma a cui si ha acceso Facebook. Ask è dedicata solo alle nostre estetiste, che comunicando il codice cliente da noi attribuito, vengono inserite nell’anagrafica. Si tratta di una integrazione dei corsi formativi classici ed è nata per fornire un supporto personalizzato. Tramite questo strumento, l’estetista può porre domande specifiche, in ambito tecnico, marketing, gestione aziendale, immagine. Abbiamo un team molto qualificato, che risponde tempestivamente alle varie esigenze, composto dallo staff di Formazione, dall’Ufficio Marketing Aziendale e da Silvia Bresciani e Antonietta Lombardi, due consulenti con le quali collaboriamo da tempo. In questo modo, riusciamo a soddisfare a 360° le domande delle clienti. Devo dire che abbiamo avuto un ottimo feedback, questo servizio molto interattivo ha creato una sorta di vivace community, ricca di confronti e di interessanti scambi di opinione.

A Gianmarco Alfonso, Supervisor Commerciale e Formazione abbiamo chiesto come si sviluppano  comunicazione e rete commerciale

Quali sono i supporti di comunicazione che riservate alla vostra clientela?

Gianmarco-Alfonso-nella-sala-riunioniSiamo convinti che per supportare al meglio l’azione del settore marketing sia necessario mettere a punto una adeguata comunicazione. Per noi, si struttura su tre livelli: il primo, istituzionale, riguarda le principali promozioni dell’anno, viso, corpo e solari; il secondo varia gli argomenti di vendita ogni sei settimane, puntando a veicolare prodotti “facili”, come per esempio la trousse o il pacchetto natalizio; infine il terzo, face to face, riguarda le proposte commerciali mirate, costruite su misura per le diverse realtà. Affianchiamo le nostre clienti anche con un efficiente supporto grafico per le loro attività promozionali e le seguiamo nelle successive fasi della comunicazione.

Come viene gestito l’aspetto dei protocolli, veicolati dalla casa madre francese?

Guinot-e-Mary-CohrI nostri protocolli nascono da laboratori pluricertificati e costituiscono un valore aggiunto di alta professionalità. Questo comporta iter molto lunghi prima che un protocollo venga presentato, ma è proprio un elemento di serietà che ci contraddistingue. Per noi, non è tanto importante proporre all’estetista una novità ogni mese, anzi, questo non le permetterebbe di essere sempre perfettamente aggiornata. L’estetista per Guinot e Mary Cohr è la figura portante e centrale nell’istituto, per cui il protocollo è importante, ma lo sono altrettanto le competenze e la preparazione professionale dell’operatrice. Un’estetista aggiornata, esperta, costantemente formata, riesce ad instaurare con il suo cliente un rapporto di fiducia, grazie al quale veicolare la validità dei trattamenti proposti, potremmo dire anche a prescindere dalle certificazioni. Fermo restando che sono assolutamente necessarie e garantiscono la qualità dei prodotti e delle formule.

Qual è,  la carta vincente della vostra rete commerciale nella fase di acquisizione di un cliente?

Lo-staff-di-Guinot-e-Mary-CohrCredo che la nostra proposta risulti vincente perché non basata unicamente sulla vendita di prodotti e trattamenti, ovviamente indispensabili per l’attività di estetica, bensì su una formula globale di supporto, affiancamento e accrescimento del valore “Istituto Professionale” che mettiamo a disposizione dei nostri clienti. Per spiegarmi meglio, il nostro primo scopo è far comprendere i nostri valori al cliente potenziale, il plus che offriamo e capire se li condivide, solo dopo aver appurato di essere in linea sulle aspettative reciproche, il nostro responsabile commerciale stabilisce insieme al cliente quale tipo di impianto è più idoneo per il centro. Questa nostra politica commerciale di sviluppo non porta a risultati mirabolanti immediati, ma paga nel lungo periodo e porta risultati esponenziali nel tempo. Questa è sempre stata, ed è, la chiave della nostra riuscita. I nostri clienti si sentono partecipi e protagonisti attivi della vita aziendale, dei nostri corsi, eventi, viaggi, campagne promozionali e di quanto altro costruiamo per loro, per renderli artefici in prima persona, del successo del loro istituto.

MabellaEdizioni