Gestione del salone. Come far fruttare le informazioni raccolte

3 agosto 2018

Nel precedente articolo abbiamo parlato di come “costruire” un database e di quali dati è composto, in questo numero vedremo a cosa serve.

Il database è la raccolta di informazioni e dati dei propri clienti e di quelli potenziali, a cui poter attingere in base ad un scopo specifico. L’obiettivo è rispondere in modo mirato alle esigenze del cliente, che si traduce in fidelizzazione e un aumento delle vendite. Vediamo come nello specifico.

MIGLIORARE LA GESTIONE DEL SALONE

Il cliente quando entra in salone e decide di continuare a tornare, decide di affidare al centro delle informazioni e dei dati sensibili che derivano, oltre che dai dati personali, anche dal suo percorso estetico.

Dimostrare che il salone ha “cura” di questi dettagli significa dimostrargli PROFESSIONALITÀ e TRASPARENZA: avere sempre sottomano la situazione del cliente con appuntamenti futuri, ultimi acquisti, punti e credito della fidelity card, servizi residui di un pacchetto e sospesi da pagare.

DIMINUIRE I TEMPI DI ORGANIZZAZIONE

Più veloce e reattivo nel trovare le informazioni: ad esempio gli appuntamenti futuri del cliente. Gestire le informazioni con un software consente in primis di poterle organizzare, raggruppandole in categorie e per cliente.

Il risultato del lavoro di inserimento delle vendite e degli appuntamenti si trasforma in nuove liste: il gruppo dei clienti che esegue l’epilazione, quelli alto spendenti, quelli che non vengono da più di sei mesi… Significa poter fare delle “domande” (al software) e ottenere risultati concreti sull’andamento del salone e “risposte” su un cliente, che è appena entrato in istituto (ultimo trattamento fatto, i suoi preferiti, prossimo appuntamento, punti sulla fidelity card).

POTENZIARE IL RAPPORTO COL CLIENTE
Nella pratica si traduce in:
  • Proporre: generare un database cliente con un software gestionale, significa mantenerlo aggiornato
    e arricchirlo con le preferenze di vendita del cliente. Di conseguenza sarà possibile avere le risorse per saper cosa proporre e consigliare.
  • Comunicare: avere i contatti email e cellulare significa poter essere sempre “connesso” al cliente. Un esempio è ricordargli il suo appuntamento, cosa che aiuta anche a diminuire il rischio che si dimentichi; avvisarlo che un pacchetto di trattamenti è in offerta speciale, inviare dei consigli su un tema a cui è interessato…
  • Fidelizzare il cliente (vedremo nel prossimo articolo)
  • Marketing automation: utilizzare le campagne marketing in modo efficiente significa saper utilizzare i dati di vendita e le preferenze del cliente per mandargli comunicazioni ad hoc. Auguri di compleanno con un coupon regalo, voucher benvenuto per i nuovi clienti e promozioni esclusive per quelli che non stanno più venendo in salone.

Nella vostra giornata lavorativa saper essere esaustive ed efficienti aiuta a mantenere alta la “reputazione” che il cliente ha del salone ed è evidente che un cliente coccolato e felice sarà disposto a consigliare l’istituto alla sua cerchia di conoscenze.

Scopri tutte le novità

MabellaEdizioni