Fashion Show 2017

11 gennaio 2017

24La settimana della moda di Milano ha, come ogni anno, dettato le nuove tendenze primavera estate 2017. Scopriamole insieme.

Per la primavera/estate 2017 gli stilisti più in auge hanno presentato forme e colori utilizzando il tessuto come vera materia strutturale, lavorandolo sapientemente, realizzando capi nuovi che hanno colpito per originalità. Mai il plissé è stato tanto usato per costruire nuove proporzioni su giacche e dress rigorosi.

L’atmosfera riporta agli anni ’80. E’ questa la grande tendenza che accomuna tutte le collezioni, una certa rivisitazione di quegli anni, in chiave minimalista. Pieghe e rouches rendono leziose le giacche e i capi spalla, che partono da uno stile divisa. Le ispirazioni di Gucci e Dsquared2 propongono giacche militari con alamari e decori dorati. Anche Dior prende le giacche da scherma e le decora. L’inclinazione di introdurre capi che rimandano a quelli usati nelle discipline sportive ha definitivamente sancito il mood comfort. L’abito, come il capo spalla, deve essere pratico, funzionale. La linea morbida suggerisce l’indumento sportivo, rivisitato in chiave ultra chic. Un ritorno quindi alle forme fluide e comode, mescolate con un tocco di opulenza. Lo sportwear è declinato nella sua versione deluxe. Materiali moderni come il denim ed il cotone Oxford costruiscono sul corpo abiti camicia e lunghi caftani. La camicia da uomo è il pezzo immancabile nel guardaroba estate 2017, con maniche extra long.

L’ispirazione è quel modo di fare abito sartoriale in stile Comme des Garcons, Issey Miyake, il Giappone più sperimentale. I colori più visti sulle passerelle sono neutri, dal beige al tortora. Il giallo, nelle nuance più eclettiche senape e mostarda, fa da padrone negli accessori primaverili. Si tratta di una conferma, in quanto il giallo, dall’oro al canarino, è stato una tendenza dell’autunno inverno 16/17. Emilio Pucci rende omaggio al giallo limone, disegnando abiti dalla silhouette minimal, ma strutturata dal plissé. Gli anni ’80 continuano a ripresentarsi negli abiti monospalla, come con spalline importanti, di Saint Laurant e Rochas. Strati di tulle creano abiti principessa, delicati con trasparenze sexy per Valentino. La mini bag, la clutch, è un altro must have della stagione primavera estate 2017, portata a mano anche di giorno, nei modelli culto di Hermes e Louis Vitton.

mabella-numero-82-24-1Pantone, leader del colore ha redatto i colori moda. Spicca il Primrose Yellow, giallo intenso elegante. Il Pink Yarrow, un vivacissimo fucsia, ci porta ancora agli anni ’80 ed è stato scelto da Valentino ed Hermes. Il Pale Dogwood è una sorta di rosa cipria, si tratta di una riconferma, perchè ricorda il rosa quarzo che è stato imperatore nel 2016. Il blue non manca in nessuna collezione, è prepotente in ogni sfilata, dall’azzurro cenere impalpabile al più profondo blue notte. Ferragamo ed Ermanno Scervino lo hanno proposto, vero diktat, per gonne e pantaloni. La tendenza Mix & Match, miscuglio ed incontri di generi, suggerisce fantasie di tutti i tipi. Il pattern sportivo e le righe sono state tanto mescolate da Etro e Cividini, fino a creare un turbine di linee e colori. Il capo di qualità è in cotone, lino e shuntung, con una particolarità: la vita alta.

Il vero passepartout per la donna è la vita segnata da una maxi cintura. Da Londra a Milano la corrente mix & match fa incontrare e letteralmente mischiare le incursioni tra maschile e femminile. Il completo maschile è proposto, per lei, da Versace. Si notano sempre più spesso look femminili nelle sfilate maschili, e viceversa. Il sistema moda sta attraversando, infatti, una mutazione a senso unico. Stilisti come Burberry presentano le loro collezioni uomo e donna in un’unica passerella. Le incursioni tra maschile e femminile creano una tendenza genderless, estetica a senso unico. Già dall’inverno le sfilate non erano più separate e sono state così riproposte per la primavera 2017. Sia a livello creativo che rappresentativo, il nuovo guardaroba unifica a livello stilistico l’uomo con la donna. Alessandro Michele, direttore creativo Gucci, unificherà ufficialmente nel nuovo anno le sfilate uomo e donna.

La tendenza della primavera estate 2017 fonde le linee strutturate degli anni ’80, con un minimal uomo/donna, dove ogni capo è re-inventato.

L’esperto risponde a redazione@mabella.it oppure a info@alessioambu.it

Alessio Ambu
Veneto, inizia la formazione artistica presso l'Accademia di Trucco cine-teatrale Altieri di Roma, collaborando per l'alta moda (Gianluca Bulega) e per lo spettacolo (Festivalbar). Dopo un’esperienza con il make-up artist Nico Baggio, nel 2000 parte per la sua prima tournée teatrale, creando trucco e capelli per spettacoli quali ''Rent'', prodotto da Nicoletta Mantovani per Pavarotti International, ''Evita'', compagnia Scena Aperta, ''Chicago'', Newman Production & Rock Theatre, ''Nights on Broadway''. Fonda a Parma un total beauty space per la cura e bellezza di viso, corpo e capelli e collabora poco dopo con esclusivi centri wellness e Spa in Veneto, dedicandosi alle discipline bio-naturali. Oggi Alessio Ambu continua a lavorare come truccatore per il teatro e per la fotografia.
Make-Up designer and creator ● T +39 393 5534031 ●info@alessioambu.it