Facebook: una nuova sorpresa sul social network

17 agosto 2017

La libertà di esprimere le proprie opinioni e preferenze in Internet, attribuisce agli stessi utenti il compito di creare contenuti.

Si parla a riguardo di “User Generated Content (UGC) come di un’attività di partecipazione messa in atto dagli utenti quando si sentono coinvolti dalla comunità di utenti online. La partecipazione attiva degli utenti nel processo di comunicazione, è il motivo per cui il sociologo Castells ha definito i social media come strumenti di “autocomunicazione di massa”.

Facebook, in quanto media sociale, consente agli utenti di esprimere liberamente le proprie opinioni. L’uso scorretto di questa libertà ha richiesto l’intervento di alcune regole sui social network.

Da settembre 2017 Facebook, ad esempio, per contrastare la lotta contro le false news ha deciso di agire sulle anteprime dei link condivisi dalle Pagine dei non editori, mentre gli editori potranno ancora sfruttare questa possibilità grazie a delle precise Impostazioni. Gli editori per usufruire ancora di questo servizio dovranno avviare una procedura che certifica che la pagina è proprietaria del link che condivide, permettendole così di modificare i dettagli dell’anteprima come in precedenza.

Questo significa che, per la maggior parte delle pagine, si dovrà pubblicare i link senza la possibilità di modificare i metadati come la descrizione, la foto ed altro del link condiviso.

La decisione, precedentemente annunciata, è dovuta al fatto che alcune Pagine modificano le anteprime dei link per dare false informazioni ed attirare i click degli utenti con titoli e descrizioni ammiccanti.

La soluzione adottata da Facebook permetterà così la diffusione di un contenuto di maggior qualità e soprattutto veritiero.

a cura di Marina Beatrice Lombardi

 

MabellaEdizioni