Ciao Ragioniere!

Ciao Ragioniere!

Franco Colombo, fondatore di Müster & Dikson, ci ha lasciato. Ricordiamo un uomo di grande umanità, un grande imprenditore, protagonista del nostro mercato.
Per parlare di Franco Colombo, per tutti “Il Ragioniere”, probabilmente non basterebbe un libro, tante sono le circostanze che ne hanno contraddistinto la vita, intensa e coraggiosa allo stesso tempo.

Degno rappresentante di una “classe di ferro” che ha iniziato a lavorare poco dopo la guerra, tra mille difficoltà, era un uomo che andava diretto al punto, senza giri di parole, ma allo stesso tempo risultava piacevole e disponibile, ti faceva sentire a tuo agio, però capivi immediatamente che il suo spessore e il suo carisma erano di un livello non comune, ne venivi “rapito”. Ogni suo pensiero era un’idea brillante, ogni proposta un’opportunità da cogliere al volo.

Nel lontano 1965 diede vita con la moglie, Piera Prandoni, a Müster & Dikson, e puntò subito, e con lungimiranza, sui prodotti tricologici professionali e sulla distribuzione globale, dando corpo sin da principio all’export department.

In seguito vennero la minuteria e le piccole attrezzature per parrucchiere ed estetica, l’arredamento per i saloni d’acconciatura, le apparecchiature e gli arredi per l’estetica professionale, in un’escalation appassionante, sino a far divenire la company di Cerro Maggiore un vero e proprio leader di riferimento sulle scene internazionali del settore.

Grande mente commerciale, oltre che imprenditore di riferimento, Franco Colombo è spesso citato da moltissimi clienti “storici” con aneddoti che esaltano le qualità e la schiettezza. Tanti tra loro gli sono molto riconoscenti per averli aiutati in modo vitale nei momenti più difficili: e qui esce la grande generosità dell’uomo. Un uomo da cui imparare molto, un vero guru.

In azienda la sua presenza si respirava, così come si percepiva il suo istinto fatto di esperienza infinita, grande conoscenza del mercato e voglia di progredire, sempre.

Per il management, così come per le maestranze, era famosa la sua disponibilità al dialogo: la porta del suo ufficio è sempre stata aperta per chiunque gli volesse parlare, un atteggiamento da padre di famiglia vecchio stampo.

I figli, da tempo impegnati in azienda, lo ricordano con grande tenerezza, infinita gratitudine e immutato rispetto. Un esempio per loro, dicono, così come per tutti in Müster & Dikson. Un uomo capace di prenderli per mano, di portarli nel suo mondo straordinario e trasformarli in appassionati protagonisti: la sfida forse più delicata, ma vinta dal Ragioniere, è stata la gioia di poter contare sull’unità della sua famiglia per coadiuvare l’ascesa verso il successo.

L’enorme folla che lo ha salutato, i pianti sinceri dei collaboratori di una vita, delle maestranze, anche quelle ritiratesi anni fa, la commozione degli amici, l’incredibile vicinanza di tanti protagonisti del mercato, dei clienti di tutto il mondo, testimoniano una vita di lavoro, di sacrifici, di intraprendenza, di rapporti spontanei, fatti di empatia, rispetto, educazione e voglia di fare.

Perché in un mondo che coltiva in modo sempre più diffuso apparenza e obiettivi effimeri, Franco Colombo ha lasciato grande concretezza e positività.

A cura di Rosanna Bassi

Chiudi il menu