Equazione Corpo

6 gennaio 2017

mabella-numero-82-48-1Un centro di estetica deve rispettare i modelli di vita e benessere della cliente e imparare a interagire con essa correttamente. Non si può parlare di bellezza disgiungendo trattamenti estetici e massaggi da consigli alimentari e igienisti. L’energia, la salute e il benessere si conquistano così.

Prendendo a riferimento in questo articolo l’argomento corpo, ritengo che valutare con le clienti il personale Indice di Massa Corporea o BMI sia cosa semplice e affidabile perché parla chiaramente e quindi più facilmente aiuta ad affrontare con cognizione di causa i problemi del peso corporeo anche in termini qualitativi oltre che quantitativi Spero che questo articolo sia uno spunto in più per ognuno e uno strumento utile all’estetista per parlare ed essere un’interlocutrice sempre più determinante e importante per il benessere delle clienti e possa anche divertire e piacere per i risultati. L’indice di massa corporea (B.M.I.) è utilizzato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per attribuire nel modo più semplice e corretto il giusto peso alle persone. Il BMI si ottiene dividendo il peso del soggetto (espresso in Kg) per il quadrato dell’altezza (espressa in metri).

BMI* indice massa corporea = Ppeso: H2 altezza

*Body Mass Index lo strumento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

La tabella sotto riportata elaborata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, mette in relazione il valore BMI con il PESO e individua 4 fondamentali soggetti: Sottopeso; Normopeso, Sovrappeso e Obeso.

BMI                                                   SOGGETTO
Inferiore                    18,5                sottopeso
Tra                         18,5 e 24,9         normale
Tra                         25,0 e 29,9         sovrappeso
Superiore a               30,0               obeso

Queste semplici operazioni di peso, altezza e calcolo BMI da fare in istituto di bellezza, danno rapidamente alla cliente e all’estetista le dimensioni del problema corpo da affrontare. E’ sufficiente calcolare e confrontare il proprio BMI con quello della tabella usata dall’OMS e vedere se si è in debito o in credito di chili e di quanto aggiustare il peso per rientrare nella normalità.

PESO FORMA E’ SEMPRE COMPRESO TRA: 18.5 e 24,9 BMI
dati della tabella OM

Come arrivare dal BMI della cliente al suo peso forma e procedere ai provvedimenti del caso:

ES. CONSIDERATO:
CLIENTE PESO: 65 Kg ALTEZZA 1,65 m ALTEZZA 2 =2,72
CALCOLO BMI CLIENTE B.M.I = PESO: H2 = 65 : 2.72 = 23,8
23,8 IL BMI DELLA CLIENTE E’ NEI VALORI NORMALI DELLA TABELLA OMS

Con i valori BMI tabellari e il BMI della cliente posso  vedere comunque di perdere o acquistare il peso forma rimanendo nella fascia di benessere dei soggetti normali.

CLIENTE NORMALE: BMI=23,8
PESO Kg=65 ALTEZZA m= 1,65 BMI TRA 18.5 e 24.9
PESO MINIMO NORMALE = BMI 18,5 x h2 2.72 = 50.3 kg
PESO MASSIMO NORMALE = BMI 24.9 x h2 2.72 = 67.7 Kg

Se il mio peso è al momento della lettura di 65.0 Kg posso anche prendere 2,7 Kg e rimanere sempre nella fascia di benessere dei soggetti normali o, arrivare a perdere sino a 14,7 Kg e arrivare ad un peso forma di 50.3 Kg e rimanere nella fascia di benessere del normotipo. Sulla base di questa importante varianza di peso per complessivi 17,4 Kg è chiaro che il percorso estetico salutistico e alimentare benessere può essere attentamente valutato per cercare il proprio peso forma anche estetico.

L’esperto risponde a redazione@mabella.it oppure a f.galiano@farmogal.net

Fabio Galiano
Fabio Galiano, laureato in Farmacia all’ Università di Padova nel 1972, è stato ricercatore presso il dipartimento di Scienze del Farmaco fino al 1991. Si è occupato di ricerche nel campo della sintesi di nuove molecole di interesse antitumorale e dal 1981 ha iniziato un nuovo percorso di studi in campo cosmetico. Ha pubblicato su riviste nazionali e internazionali su tematiche di funzionalità e sicurezza delle formulazioni cosmetiche. Dal 1991 è responsabile di ricerca in un’azienda cosmetica dove ha realizzato nuovi brevetti cosmetici e diverse pubblicazioni sul controllo della qualità, la sicurezza e l’efficacia di cosmetici valutati anche per l’impatto ambientale. Partecipa ad un programma nazionale in ambito europeo rivolto a giovani interessati ad entrare nel mondo della cosmesi e a realizzare nuove start up aziendali.
f.galiano@farmogal.net