Efficace, non invasiva, piacevole

22 dicembre 2017

EndoSphères Therapy presenta EVA, non solo un’apparecchiatura ma un vero e proprio new concept ad alto tasso tecnologico per realizzare un protocollo completo per il ringiovanimento del viso. Ne parliamo con Gianluca Cavalletti, General Manager di Fenix Group
L’ultima nata in casa EndoSphères Therapy è EVA. Qual è il pensiero evolutivo che sta dietro a questa apparecchiatura?

EVA, acronimo di Endo Vibrazione Ablativa, è molto più di un’innovativa tecnologia è un concept altamente tecnologico pensato per realizzare un protocollo completo di trattamento per il ringiovanimento del viso, che parte dalla Microvibrazione Compressiva per ampliare il campo d’azione verso altri tipi di trattamento. EVA integra tre metodiche che consentono di effettuare, in tutta sicurezza, un lavoro di rigenerazione cutanea e muscolare molto efficace e completo. Un sistema modulare che sfrutta tre speciali manipoli e garantisce trattamenti assolutamente non invasivi per quello che noi definiamo un “effetto Wow nella seduta e nei risultati”.

Ci parla del protocollo EVA. Qual è la peculiarità?

La peculiarità dell’innovativo protocollo di trattamento EVA sta nella perfetta combinazione di tre fasi: FACE (Microvibrazione Compressiva Sensorizzata), M.A.S. (Microvibrazione Ablativa Sensorizzata), V.E.V. (Vibro Elettro Veicolatore).

FACE è l’evoluzione del già affermato sistema a Microvibrazione Compressiva – AkFACE che, oltre alle tradizionali sfere in silicone anallergico con densità di 35 shore, prevede l’utilizzo di sfere in esclusivo gel brevettato, con densità di 15 shore, per lavorare più in profondità e con maggiore efficacia e precisione sulla ruga, evitando qualsiasi fastidio. Inoltre, ogni sfera di FACE è installata su una boccola ad alto scorrimento, consentendo di agire direttamente sul tessuto cutaneo, senza l’aiuto di altri prodotti.

Questo manipolo si avvale del Sistema Sensor, in grado di rilevare la resistenza del tessuto per ottimizzare il trattamento e di Sistem Boost che offre la possibilità di effettuare automaticamente la variazione di frequenza in base alle diverse resistenze della pelle trattata. M.A.S, ovvero la Microvibrazione Ablativa Sensorizzata è una vera e propria rivoluzione del trattamento non invasivo del viso. Si attua attraverso un manipolo composto da 60 microsfere in gel disposte su due assi inclinati tra loro di 13,7°. L’azione combinata provoca un movimento di convergenza e divergenza sull’epidermide generando un attrito sul tessuto. Questo attrito determina l’esfoliazione dello strato cutaneo superficiale, l’ossigenazione e la rigenerazione del tessuto. M.A.S. agisce su due differenti piani: aumenta la luminosità della pelle rendendola più compatta e stimola la rigenerazione cellulare eliminando anche le tossine.

Infine, la tecnologia V.E.V. (Vibro Elettro Veicolatore) consente la veicolazione di sostanze ad alto e basso peso molecolare attraverso la barriera dermo-epidermica, senza che questa subisca danni. Il trasporto del principio attivo viene effettuato tramite l’emissione di impulsi elettrici a onde quadre. V.E.V. permette di applicare direttamente il principio attivo favorendone la trasmissione (fino al 90%) del composto nella zona desiderata. Una tecnologia che attiva il metabolismo cellulare nutrendo in profondità la pelle senza alcun tipo d’iniezione invasiva.

Qual è la durata del protocollo EVA?

Il protocollo EVA ha una durata di circa 50 minuti e offre effetti visibili fin dalla prima seduta.

Dal punto di vista della formazione, come attivate i vostri corsi e quali sono gli strumenti che fornite alle professioniste del settore estetico?

Premetto che non forniamo alcun tipo di tecnologia all’estetista senza l’attestato di partecipazione ai nostri corsi formativi. Per noi, infatti, la formazione è una prerogativa fondamentale per poter utilizzare tutte le nostre apparecchiature. I corsi vengono svolti direttamente all’interno del centro estetico, una modalità che non solo ci consente di essere sempre molto vicini alle esigenze dei nostri clienti, ma ci permette di verificare il livello e le competenze di tutto lo staff e di organizzare una formazione adeguata e personalizzata.

Proponete agevolazioni per l’acquisto di EVA, ma anche per le altre tecnologie?

Grazie al fatto che siamo noi i produttori delle apparecchiature, abbiamo una maggiore elasticità ad adattarci alle esigenze dei nostri clienti, sviluppando diverse modalità per facilitare l’acquisto con diverse soluzioni di noleggio e leasing.

Come siete organizzati in termini di assistenza?

Oltre alla garanzia di 24 mesi sulle nostre tecnologie, abbiamo strutturato un efficiente servizio di assistenza con un’officina mobile attraverso la quale intervenire immediatamente e direttamente nel centro estetico per risolvere la problematica tecnica. A questo affianchiamo anche la possibilità di fornire un muletto per non lasciare l’estetista mai senza l’apparecchiatura.

Come vede l’integrazione tra il mondo dell’estetica professionale con quello della medicina estetica?

Questi due mondi apparentemente lontani, sono per molti versi vicini, direi quasi complementari. Noi ci rivolgiamo sia alla medicina estetica sia al settore dell’estetica professionale e lo riteniamo un punto di forza e soprattutto uno stimolo per progettare e costruire nuove tecnologie che possano essere sempre meno invasive e possano dare sempre migliori risultati.

Tre parole per descrivere EVA

Efficace, non invasiva, piacevole.

www.endospheres.com

A cura di Rosanna Bassi

MabellaEdizioni