Come accogliere il disagio personale di una cliente

28 ottobre 2015

a cura di Alessandro Gornati

Il lamento è una delle pratiche cognitive tra le più applicate dagli esseri umani, soprattutto quando si trovano all’interno di un centro estetico, infatti capita spesso alle operatrici di dover ascoltare narrazioni infinite di lamentele nei confronti del marito, dei figli, del capo ufficio ecc…, da parte delle proprie clienti e provare così un forte disagio emotivo. Ci si chiede cosa fare per ovviare al disagio e per migliorare l’equilibrio psichico della cliente, senza però individuare una possibile via d’uscita. Allora l’operatrice rimane ore ad assorbire come una spugna le infinite aspettative disattese e sostenere, alla stregua di una psicologa mancata, il peso di tutte le sfortune del mondo, pensando oltremodo di essere di conforto alla propria cliente e di svolgere al meglio la propria funzione di estetista, magari olistica.

Ma così non è! Come prima cosa dobbiamo comprendere che il lamento non migliora lo stato emotivo di chi ne fa uso, anzi ne peggiora la Il-lamento situazione. E’ come pensare di essere in montagna, in inverno e trascorrere una piacevole ma molto fredda giornata di vacanza e di ovviare al freddo intenso bevendo un sorso di grappa (si dice che la grappa scaldi…). Effettivamente, al primo sorso, l’alcol del distillato ci infonde una sorta di sintetico calore che però, nel giro di poco tempo, svanisce lasciando al corpo un freddo ancor più intenso di prima. La stessa cosa fa il lamento; ci scalda mentre ci ammanta per poi lasciarci ancor più soli e vuoti di prima.

Il compito di una brava operatrice, dovrebbe essere quello di accogliere l’iniziale disagio della cliente per poi, attraverso le tecniche olistiche di gratificazione multisensoriale, condurre il soggetto verso lidi di benessere e di tranquillità elicitando sensazioni di carattere tattile, olfattivo e sonoro. Il tempo trascorso in un istituto moderno e olistico deve risultare come una sospensione dei pensieri e non un crogiolarsi nella palude di disagi emotivi che ci portiamo dal mondo della quotidianità.

Aiutare la cliente a stare bene significa accedere alla sua fiducia e accompagnarla fuori dalla palude del lamento, affrontando anche temi che possono essere di carattere professionale, oltre che indurre un distacco e un rilassamento. Richiamare l’attenzione sugli aromi che si stanno utilizzando, guidare la respirazione attraverso l’azione e l’immaginazione (inalare colori per esempio), portare l’attenzione sul corpo abbandonando i pensieri ossessivi che galoppano nella mente, questo è il comportamento che favorisce l’abbandono dei lup ossessivi e trasporta il soggetto in un ambito di equilibrio psicofisico.

Lo stato di benessere conseguito attraverso le tecniche di bio.psicosomatica non ha solamente risvolti di carattere sociale e umanitario, ma anche di interesse economico e lavorativo perché, come è stato dimostrato dalle nostre clienti, l’estetica bio.psicosomatica aumenta la fidelizzazione del cliente, favorisce l’erogazione di servizi estetici con alto margine di contribuzione, incrementa il numero dei clienti attraverso il passa parola positivo. Questo è il tipo di estetica che insegniamo e che sappiamo essere il presente e il futuro del nostro settore.

Alessandro Gornati
Classe 1965, di Legnano, dopo il diploma di Geometra lavora all’interno dei laboratori di cosmesi trocologica di famiglia e formula una linea di make-up specifica per il settore dell’estetica. Nel 1992 realizza la linea di skin care “Marzia de Servi”, ed entra nel mondo della cosmesi olistica (Oli essenziali, aromaterapia, cromoterapia, medicina tradizionale cinese). Sviluppa competenze di PNL, si diploma Naturopata alla scuola di Riza psicosomatica di Milano (2004) e si laurea in comunicazione e Marketing all’Università di Reggio Emilia (2010). Nel 2011 pubblica un libro “Per una pelle sana e perfetta” edito da “Età dell’acquario” gruppo Lindau. Oggi è amministratore della società Unica.com srl, fondata nel 2007, produttrice e distributrice della linea cosmetica bioecosostenibile emds Italia di cui è formulatore.
emds italy ● T +39 349 2349387 ● www.emdsitaly.com