Augurandovi un Buon Natale olistico

29 novembre 2015

Natale-olistico

Il Natale è alle porte e man mano che si avvicina ci andiamo preparando alla condivisione di momenti gioiosi e di tanti regali. Certo, la crisi economica ha ridotto il potere di acquisto degli Italiani, ma allo stesso tempo il periodo prenatalizio rappresenta l’arco di tempo maggiormente remunerativo per molti settori, tra cui, quello della cosmesi. Infatti, Il 30% del fatturato complessivo annuo delle profumerie si concretizza proprio in questo lasso di tempo e di questa tendenza usufruisce anche la vendita del cosmetico. A tal proposito risulta evidente che la preparazione al Natale dal punto di vista comunicativo e marketing deve essere approfondita e professionale, altrimenti si rischia di perdere il più importante “treno delle vendite” di tutto l’anno.

Come di consuetudine, quindi gli istituti di bellezza stanno facendo rifornimento di gadget e mignon da regalare alle proprie clienti, come cadeau Natalizio, senza riflettere però sul reale ritorno economico di questo investimento. Beh, siamo d’accordo nel sostenere che un regalo rappresenta un gesto di amicizia e stima e che non deve contenere in sé l’aspettativa di un gesto ricambiato, ma alla fine, quanto ci rimanete male se fate un regalo ad una persona cara e questa si presenta a mani vuote? Il regalo è, comunque lo vogliate osservare, un debito emotivo; genera infatti, ricevendolo, la necessità di sdebitarsi offrendo qualche cosa in cambio.

Nei periodi economicamente più bui, in famiglia si concorda di non regalarsi niente, per le feste, soprattutto tra genitori, perché non si vogliono gettare risorse finanziare importanti in previsione si spese prossime venture, ma alla fine, anche una “stupidata” si regala sempre, proprio perché non ci si fida l’uno dell’altro: “e se poi mi facesse un dono e io rimanessi a mani vuote”? Tutto questo preambolo mi è servito per portare la vostra attenzione sul valore del regalo natalizio e sugli sviluppi futuri che questo potrà generare; regalare un gadget o un cosmetico mignon che attività sviluppa nel proseguo dell’anno? Forse la vendita dello stesso cosmetico nel formato originale, ma non aiuta a sviluppare strumenti comunicativi che consentirebbero invece di far conoscere l’attività lavorativa del centro estetico a 360°, per esempio i massaggi e i trattamenti corpo alle clienti che sono fruitrici di servizi di estetica di base (mani, piedi, epilazione).

Ricordate che nel settore estetico la comunicazione cinestesica e sensoriale è indubbiamente la più potente e completa. Un centro estetico olistico ed orientato alla bio.psicosmatica, è strutturato ad accogliere la proprie clienti seguendo i dettami della gratificazione multisensoriale e del marketing esperienziale, per cui essendo attento a tutti gli aspetti emozionali del cliente riesce a trasformare un’ora di trattamento in un’esperienza unica e ripetibile solo nello stesso istituto; per questo un centro estetico olistico non ha timore nell’offrire i propri servizi ad alto valore aggiunto perché sa che avrà statisticamente una alto valore di ritorno economico sia sull’erogazione del trattamento (o massaggio) sia sulla vendita del prodotto cosmetico collegato ad esso. E quale miglior occasione, se non il Natale, per offrire trattamenti estetici olistici multisensoriali alle proprie clienti?

L’utilizzo di unguenti nutrienti e olfattivamente gratificanti, di essenze naturali energeticamente riattivanti, tecniche di ancoraggio olfattivo, l’impiego di strumenti emozionali come i pinda sweda o le candele aromatiche da massaggio, la preparazione di una scenografia avvolgente e protettiva utilizzando suoni e colori, tutto questo è parte di un rituale olistico che non può essere trascurato nell’applicazione di un marketing bio.psicosomatico ed esperienziale, avendo cura però di definire razionalmente il periodo di fruizione del regalo e le modalità di check-up che durante il trattamento deve essere incluso.

Per concludere, non abbandonatevi al solito Natale ma cavalcatelo consapevolmente gratificando le vostre clienti e preparando il terreno per il lavoro che “i doni sapientemente elargiti” sapranno portare; vi assicuriamo che gli istituti di bellezza che hanno già impiegato queste tecniche commerciali e di gratificazione hanno riscontrato un notevole successo, soprattutto nei cosiddetti “periodi morti”

Alessandro Gornati
Classe 1965, di Legnano, dopo il diploma di Geometra lavora all’interno dei laboratori di cosmesi trocologica di famiglia e formula una linea di make-up specifica per il settore dell’estetica. Nel 1992 realizza la linea di skin care “Marzia de Servi”, ed entra nel mondo della cosmesi olistica (Oli essenziali, aromaterapia, cromoterapia, medicina tradizionale cinese). Sviluppa competenze di PNL, si diploma Naturopata alla scuola di Riza psicosomatica di Milano (2004) e si laurea in comunicazione e Marketing all’Università di Reggio Emilia (2010). Nel 2011 pubblica un libro “Per una pelle sana e perfetta” edito da “Età dell’acquario” gruppo Lindau. Oggi è amministratore della società Unica.com srl, fondata nel 2007, produttrice e distributrice della linea cosmetica bioecosostenibile emds Italia di cui è formulatore.
emds italy ● T +39 349 2349387 ● www.emdsitaly.com