Assicurazioni per i Centri Estetici: breve guida alle principali garanzie

23 gennaio 2017

Valutare un’idonea copertura assicurativa è una azione importante che chiunque gestisca un centro estetico dovrebbe fare con attenzione date le importanti tutele che si possono ottenere e i premi piuttosto calmierati delle polizze assicurative previste per il settore. I consigli del nostro esperto Claudio Plebani, Consulente Legale.

L’incidenza dei sinistri è piuttosto contenuta sia dal punto di vista numerico che da quello dell’entità dei risarcimenti rispetto al numero globale degli assicurati, ma questo elemento non deve farvi sottovalutare i possibili rischi (anche gravi) di carattere patrimoniale che potete contingentare con una buona polizza assicurativa. Per rendere più organica la trattazione dell’argomento ho ritenuto utile sviluppare questo articolo come una piccola guida presentando suddivise in tre aree le garanzie assicurative, considerando non la totalità (impossibile da trattare all’interno di un articolo) ma quelle che, nell’esperienza professionale del nostro studio, possono essere di maggior interesse per un centro di estetica professionale e, a seguire, un piccolo vademecum delle attenzioni da adottare all’atto della richiesta di un preventivo.

I principali prodotti assicurativi disponibili ad oggi sul mercato prevedono coperture generali e altre specifiche per l’attività professionale del centro estetico. Le garanzie offerte da una polizza assicurativa possono essere analizzate distinguendo l’oggetto della copertura: i danni ai beni, la responsabilità civile e coperture specificatamente concepite per la tutela dell’attività professionale del centro estetico.

LE GARANZIE PER I DANNI AI BENI

Le garanzie per i danni ai beni rientrano tra le coperture generiche offerte dalle polizze assicurative i cui articoli di polizza sono solitamente comuni a svariate attività professionali e riguardano il negozio o i locali dove si svolge la vostra attività di centro estetico.

PRINCIPALI GARANZIE OFFERTE, INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE I LOCALI SIANO DI PROPRIETÀ O IN LOCAZIONE

  • Incendio
  • Fulmine
  • Esplosione, Implosione, Scoppio
  • Fumo Gas e Vapori (solitamente sprigionati da impianti di riscaldamento)
  • Caduta di Ascensori e Montacarichi
  • Atti vandalici e dolosi (danni materiali e diretti alle cose assicurate causati da scioperi, tumulti, sommosse, sabotaggio, atti di terrorismo, atti vandalici e dolosi)
  • Fuoriuscita di liquidi: questa garanzia spesso poco conosciuta ma molto rilevante è solitamente strutturata per estendere i danni materiali alle cose assicurate provocate da: – Acqua condotta – Colaggio di acqua da impianti automatici di estinzione – Dispersione di liquidi – Spese per la ricerca rottura e riparazione di condutture di acqua – Gelo – Acqua piovana, occlusione di condutture, rigurgito di scarichi – Eventi Atmosferici – Lastre (rottura delle lastre di vetro e delle vetrine per cause accidentali; la rottura di vetrine a causa di atti vandalici invece è coperta dalla specifica garanzia relativa agli stessi, è quindi necessario prestare attenzione in quanto richiedendo la garanzia “lastre” non si copre l’eventuale rottura delle vetrine del centro estetico in ogni circostanza, ma solo per cause accidentali solitamente non espressamente escluse dalla polizza)

Danni a cose portate dai clienti (entro limiti ben precisi solitamente copre il furto o il danneggiamento di beni di proprietà dei clienti ad esempio una borsa personale, un indumento ecc)

LE GARAZIE PER LA RESPONSABILITA’ CIVILE 

RCT – La garanzia RCT obbliga l’assicurazione a tenere indenne il centro estetico (o il suo legale rappresentante), nei limiti del massimale indicando nella polizza e alle condizioni specificate nella polizza, di quanto sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (per capitale, interessi e spese) di danni involontariamente cagionati a terzi per: morte, lesioni personali e per danneggiamenti a cose, in conseguenza di un fatto inerente allo svolgimento dell’attività del Centro Estetico.

L’assicurazione vale (a seconda delle specifiche indicate in polizza) anche per la responsabilità civile che possa derivare all’assicurato da fatto doloso delle persone delle quali debba rispondere (quindi i dipendenti che operano all’interno del centro sotto la responsabilità del titolare dello stesso). Solitamente all’atto di preventivo l’assicuratore richiederà il numero dei dipendenti operanti presso la struttura, parametro necessario a commisurare il premio richiesto per questa garanzia. Questa è la garanzia forse più rilevante perché concerne l’attività professionale svolta all’interno del centro e tutela il centro e i titolari dello stesso da eventuali risarcimenti economici nei confronti dei clienti ai quali, involontariamente, venga cagionato un danno.

Ovviamente l’assicurazione risponderà solo di eventuali danni che sono stati involontariamente causati nello svolgimento di una attività ai sensi delle normative vigenti quindi:

  • trattamenti effettuati da personale dotato dei titoli di studio e delle qualificazioni professionali richiesti dalla legge nazionale o locale vigente nel luogo di esercizio del centro estetico;
  • trattamenti leciti che sono espressamente previsti nel mansionario del personale che li effettua ai sensi della normativa vigente;
  • attraverso l’impiego di cosmetici, prodotti o apparecchiature rispondenti ai requisiti nazionali e locali dalla legge nazionale o locale vigente nel luogo di esercizio del centro estetico (es prodotti certificati, ad uso estetico, apparecchiature con idonea certificazione CE e ad uso estetico).

È implicito che anche una sola difformità che venga riscontrata (personale non qualificato, prodotto non certificato, locale di esecuzione non idoneo, apparecchiatura non per uso estetico ecc) farà sì che l’assicurazione non copra il danno che dovrà quindi essere risarcito direttamente dal centro estetico, fatte salve le conseguenze amministrative (sanzioni, limitazione o chiusura del centro) e penali (procedimenti penali nei confronti degli operatori e dei responsabili) che possono derivare dal riscontro oggettivo di queste difformità. Attenzione ai termini previsti nella polizza, in particolare ai termini che la polizza stabilisce per: denunciare un sinistro e al termine imposto dalla polizza relativo a quando il danno si manifesti rispetto alla data di esecuzione del trattamento.

CONDUZIONE DEL FABBRICATO – Questa garanzia opera per la responsabilità civile derivante al Centro Estetico in relazione alla conduzione dei Fabbricati, inclusi i relativi impianti e dipendenze, di strade e viali privati, dei cortili, dei terreni e/o delle strutture fisse purché utilizzati per l’esercizio dell’attività del centro estetico assicurato.

ANTENNE E INSEGNE – La garanzia opera per la responsabilità civile derivante al centro estetico, in relazione alla caduta dell’antenna o parabola, nonché alla proprietà, uso e manutenzione di insegne, cartelli pubblicitari, striscioni e vetrine e espositive fisse.

RESPONSABILITÀ CIVILE NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI – La garanzia opera per la responsabilità civile derivante al Centro Estetico dal Codice Privacy, a seguito di Perdite patrimoniali cagionate a terzi interessati, compresi quindi i clienti del centro, in conseguenza di trattamento dei loro dati personali (raccolta, registrazione, elaborazione, conservazione, utilizzo, comunicazione e diffusione) non conforme alla normativa, purché conseguenti a fatti involontari e non derivanti da comportamento illecito continuativo.

SOMMINISTRAZIONE E VENDITA DI PRODOTTI – Questa garanzia opera per i danni cagionati entro un termine temporale specificamente definito dalla polizza riferito alla consegna del prodotto e, comunque, durante il periodo di validità dell’assicurazione, dai prodotti somministrati o venduti presso il centro estetico. Questa garanzia opera spesso anche per la vendita o somministrazione al cliente in occasione di partecipazione a fiere, mostre, manifestazioni, mercati e/o dimostrazioni sempreché ne venga garantita la corretta conservazione.

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO I PRESTATORI DI LAVORO R.C.O – R.C.I. – Questa garanzia obbliga l’assicurazione a tenere indenne il Centro Estetico di quanto questi sia tenuto a pagare (capitale, interessi e spese) quale civilmente responsabile nei confronti dei lavoratori per fattispecie ben determinate.

TUTELA LEGALE – L’assicurazione, alle condizioni e nei casi previsti nel fascicolo di polizza, assicura la Tutela legale nei limiti indicati, compresi i relativi oneri non ripetibili dalla controparte occorrenti all’Assicurato per la difesa dei propri interessi in sede extragiudiziale e giudiziale. E’ importante verificare che la polizza permetta la libera scelta del legale così da permettere al titolare del centro estetico di rivolgersi a un legale di propria fiducia, meglio se specializzato nell’ambito oggetto del sinistro.

LE GARANZIE SPECIFICHE A TUTELA DELL’ATTIVITA’ PROFESSIONALE – Alcune polizze prevedono coperture specifiche per indennizzare eventuali problematiche specifiche che possono concernere l’attività professionale svolta in un centro estetico quali ad esempio:

  • Chiusura Temporanea dell’esercizio per interruzione dei servizi essenziali – Chiusura temporanea dell’esercizio per atto vandalico
  • Chiusura temporanea dell’esercizio per furto
  • Perdita di immagine a seguito di danni da applicazione prodotti cosmetici e trattamenti estetici

Qualora il Centro Estetico abbia subito un danno all’immagine derivante da lesioni personali causate ai clienti in seguito all’applicazione di prodotti cosmetici ed a trattamenti estetici, l’Assicurazione rimborsa le spese sostenute per la realizzazione di campagne pubblicitarie volte al ripristino della reputazione del Centro Estetico entro i limiti previsti.

ATTENZIONI E CONSIGLI

  • Verificare sempre attentamente tutte le condizioni di polizza consultando attentamente il fascicolo che le contiene prima della sottoscrizione della polizza.
  • Verificare attentamente quali delle garanzie riportate nel fascicolo vi sono state preventivate.
  • Verificare i massimali (importo massimo rimborsato) e le franchigie (importo escluso dal rimborso che rimane a vostro carico, indicato con un importo fisso oppure percentuale o ancora percentuale con importo fisso minimo).
  • Verificare i termini temporali previsti dalla polizza per le coperture e per l’apertura dei sinistri.
  • Richiedere l’incidenza delle singole garanzie aggiuntive che ritenete utili associare alle condizioni base che vi verranno proposte, spesso alcune garanzie importanti hanno un basso impatto sul premio di polizza ed è quindi opportuno valutarne costo e possibile scelta.

Le definizioni e le garanzie citate in questo articolo sono generali e non applicabili letteralmente alla globalità delle polizze disponibili sul mercato, è necessario pertanto verificare ciascuna garanzia e definizione nel fascicolo di polizza che si vorrà analizzare o sottoscrivere.

L’esperto risponde a redazione@mabella.it oppure a c.plebani@studiolegalelerro.net

 

Claudio Plebani
Laureato presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano, Corso di Perfezionamento in Computer Forensics - Università degli Studi di Milano, esperto di diritto sanitario è partner dello Studio Legale Lerro & Associati, studio legale operante sul territorio nazionale con sede a Milano e Roma che si occupa di Diritto Sanitario ed ambiti correlati. E' responsabile dell'Ufficio Legale & Development della Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica Agorà, è membro dell'Ufficio Legale del Collegio Italiano delle Società Scientifiche di Medicina Estetica. E' docente in corsi ECM accreditati al Ministero della Salute ed in congressi nazionali e internazionali per la formazione ai professionisti sul diritto sanitario, le politiche di risk-management e la gestione dei sinistri in ambito sanitario.

www.studiolegalelerro.net