Artigiano in Fiera, le nuove tendenze delle arti e dei mestieri del mondo

1 dicembre 2016

artDal 3 all’11 dicembre, Milano ospiterà il villaggio globale delle arti e dei mestieri del mondo. Nel polo fieristico di Rho-Pero si terrà la ventunesima edizione de L’Artigiano in Fiera. La più grande manifestazione internazionale dell’artigianato ha in programma, quest’anno, tante novità: dalla ristorazione alle musiche e alle danze popolari, dalle scuole di cucina ai corsi della creatività.

In nove giorni, dalle 10 alle 22.30, migliaia di artigiani provenienti da tutti i continenti esporranno prodotti unici, autentici e originali. Le tradizioni artigianali più consolidate saranno protagoniste della manifestazione, così come la propensione all’innovazione del sempre crescente numero di giovani che decidono di impegnarsi nel settore. Il cammino fra i talenti e l’originalità si snoderà anche tra le aree dedicate al fashion, alla creatività, all’arredamento (Moda&Design, Salone della creatività, Abitare la Casa). Qui le mani esperte degli artigiani del legno, la passione dei maestri del fai-da-te e le idee dei giovani dimostreranno che il mix tra tradizione e innovazione è la ricetta per ottenere l’eccellenza.

art-1Su una superficie espositiva di 310mila metri quadrati, “L’Artigiano in Fiera” offrirà ai visitatori una rappresentazione completa dell’artigianato mondiale: dall’Italia (pad.1-3, 2-4 e 6) all’Europa (pad. 5-7), dall’Africa al Medio Oriente (pad. 5), dall’Asia (pad. 10-14) alle Americhe (pad. 14). “L’Artigiano in Fiera” proietterà il pubblico in un viaggio multisensoriale che toccherà anche l’olfatto e il gusto. Grazie alla presenza di cuochi provenienti da realtà locali di tutto il mondo, il pubblico potrà apprezzare la cucina autentica e genuina degli oltre 40 ristoranti. Sarà una grande festa dei sapori che, per la prima volta, permetterà a tutti di apprendere i segreti dei piatti tipici.

Per informazioni: artigianoinfiera.it

MabellaEdizioni