Affermarsi nel Mondo dell’estetica professionale. Conferenza Nazionale Repêchage

10 ottobre 2018

Nell’ambito di Esthetiworld 2018 a Milano, ha avuto luogo il convegno di Euracom dal titolo Affermarsi nel Mondo dell’estetica professionale.

Maurizio d’Emilio, General Manager di Euracom, ha aperto i lavori, facendo un rapido excursus della storia di Euracom, da oltre 50 anni presente nel mercato dell’estetica professionale e distributrice di importanti brand quali Starvac, Repêchage, Australian Gold, Baija, Londontown. Ha poi introdotto i relatori: Lydia Sarfati, Fondatrice e CEO di Repêchage; Angela Noviello, titolare dell’Istituto Milano Estetica; Tommaso M. Cernuschi, Fondatore e CEO di Image And Beauty, società specializzata nella fornitura di servizi per estetiste e acconciatori; Alberto Montecroci, Fondatore e CEO di Parrucchierando s.r.l., la più grande Community italiana dedicata al mondo dei Parrucchieri e Socialando s.r.l., società specializzata in consulenza e servizi per i social network.

Claudio d’Emilio, marketing manager di Euracom, sottolinea “Quello di oggi è un evento atteso nel quale, come ogni anno, le nostre estetiste hanno potuto incontrare Lydia Sarfati, grande fonte di ispirazione per tutti gli addetti al settore della bellezza. Un convegno dove sono state presentate le nuovissime maschere Repêchage, ma che ha voluto essere anche un momento di informazione per parlare di trend, di mercato e per affrontare i temi della crescita professionale che passa attraverso nuove competenze come l’estetica oncologica, ma anche attraverso una migliore organizzazione delle metodiche di lavoro, della gestione economica, dei rapporti tra i collaboratori e i clienti e delle attività di comunicazione che comprendono anche l’ottimizzazione delle attività sui social media.”

Il convegno entra nel vivo con la presentazione delle nuove Maschere e Trattamenti Viso di Repêchage da parte di Lydia Sarfati. Nella breve intervista che ci ha rilasciato afferma “Il settore dell’estetica è cambiato, sono molti gli inestetismi presenti sulla cute e bisogna cercare di dare delle risposte concrete e grandi risultati ma accorciando i tempi. Quello che presentiamo in questo Convegno nazionale sono le nuovissime maschere Red-Out ® per pelli sensibili, Biolight® per pelli spente con rughe e macchie e Lamina Lift™ per tutti i tipi di pelle. Realizzate in uno speciale tessuto e ricche di attivi, queste maschere costituiscono per la pelle un vero e proprio salutare fitness. I trattamenti, che possono essere personalizzati, sono in grado di dare in pochissimo tempo il massimo dei benefici.”

Collegandoci al tema dell’evento chiediamo a Lydia Sarfati cosa sia il quid che può realmente fare la differenza in un centro estetico, oltre alla tecnica. “Il cliente deve portare a casa una bella beauty experience. Deve rilassarsi e deve anche divertirsi, deve poter ritagliare un momento tutto per sé, senza condizionamenti” afferma Lydia Sarfati, che continua “quindi sta alle estetiste creare l’atmosfera giusta. Atmosfera che è fatta di profumi, di colori, di accoglienza, di una tisana dopo il trattamento, di una piacevole musica di sottofondo. Questo discorso vale per tutte le persone, di qualsiasi età, che frequentano i centri estetici, millennials compresi. È necessario essere attrattivi e creare interesse anche tra le fasce più giovani, perché saranno i consumatori convinti e consapevoli di domani.”

Dopo la presentazione Repêchage, l’intervento di Angela Noviello, intitolato L’arte del massaggio nell’Estetica Oncologica, vuole rassicurare le professioniste del settore sull’uso del massaggio sulle persone in terapia oncologica.  Angela Noviello spiega “Con il metodo OTI siamo presenti già in 30 ospedali italiani, ma sono molte le richieste che ci arrivano da altre strutture ospedaliere che cercano la nostra collaborazione per portare questo metodo all’interno dei reparti. Oggi, infatti, è scientificamente dimostrato che il massaggio porta reali benefici alla persona, pensate che un’ora di massaggio è stata paragonata a 8 ore di sonno! Le persone afflitte da una problematica oncologica hanno bisogno, più di altre, di ritagliarsi degli spazi per recuperare, per gestire l’ansia, le paure, la rabbia. Il metodo OTI è una tecnica semplice che può dare grandi benefici. Il massaggio può essere un vero e proprio toccasana, bisogna imparare a farlo bene, bisogna sapere quali sono le accortezze da usare per trattare una persona. Non c’è un protocollo uguale per tutti ma è necessario lavorare con molta delicatezza e sensibilità.”

A seguire, Tommaso Cernuschi, nel suo intervento Il successo del centro estetico: l’estetista manager, ha sottolineato quanto una corretta gestione manageriale del centro sia un’arma di successo al pari di una approfondita conoscenza delle tecniche e di una ottima capacità manuale nell’eseguire il trattamento. L’individuare il target dei clienti e saperlo profilare, l’analisi e il controllo dei costi di gestione dell’attività, la pianificazione degli investimenti annuali, lo sviluppo del listino prezzi commisurato a costi, target clienti e al risultato economico che si intende raggiungere, l’analisi dei dati, la gestione e l’incentivazione dei collaboratori, il marketing e la comunicazione, sono gli argomenti oggetto di approfondimento da parte dello speaker.

E per finire, Alberto Montecroci ha affrontato il tema della comunicazione via web con La gestione del centro estetico nell’era dei social network, disegnando la mappa delle grandi opportunità che si possono cogliere attraverso il corretto utilizzo di questi media.

www.euracom.itwww.repechage.it

a cura di Rosanna Bassi

Leggi cosa è successo a Esthetiworld 2018

MabellaEdizioni