Piattaforme social: Instagram e Google Plus.

14 gennaio 2016

a cura di Marina Beatrice Lombardi

L’importanza che ricopre oggi nell’informazione il mondo del web è oramai nota a tutti. A livello mondiale sono oltre 2,5 miliardi gli utenti di internet e, nel 2016, gli smartphone che si collegheranno alla rete saranno quasi 1 miliardo e mezzo, per non parlare dei pc e dei tablet. Se restringiamo il campo al solo territorio nazionale, secondo una prima rilevazione Total Digital Audience eseguita da Audiweb, a marzo dello scorso anno, circa 14,5 milioni di italiani hanno navigato su Internet tramite tablet o telefonino, seguiti a ruota da altri 12,5 milioni collegati da pc. L’importanza di comunicare attraverso la rete, dunque, non è da sottovalutare, e un ruolo determinante lo giocano senza dubbio i social network. Non a caso, sin dai primi numeri dell’anno 2015, all’interno di MABELLA è stata introdotta una finestra interamente dedicata alla comunicazione tramite web, con particolare attenzione al mondo social e, nello specifico, alla piattaforma maggiormente utilizzata in Italia: Facebook. La scelta non è stata casuale, visto che con i suoi 26 milioni di iscritti (dati 2014), oggi, questo è il canale social più in voga tra gli internauti, a differenza di Twitter che attualmente supera di poco i 4 milioni. Ovviamente, oltre a Facebook e Twitter, esistono altri canali inclusi nel panorama della comunicazione social e passo dopo passo, nel corso dei prossimi numeri, affronteremo da vicino i parametri che li governano e le peculiarità che li contraddistinguono. Nel frattempo, cominciamo a familiarizzare con altre due piattaforme che sono rapidamente cresciute: Google Plus e Instagram.

Google Plus

Una delle piattaforme che ha preso definitivamente piede di recente è senza dubbio Google plus, quello che può essere definito il canale social del più famoso motore di ricerca: Google. Lanciato circa 4 anni fa, Google+ sta registrando un rapido aumento dei propri utenti a tal punto che, addirittura, il numero degli iscritti ha da poco superato quello di Twitter. In realtà, la definizione di social network potrebbe stare stretta ad una piattaforma che possiede caratteristiche molto più ampie rispetto ad altri canali, proprio perché legate al motore di ricerca da cui prende vita. Non solo, Google+ abbraccia, sotto un unico profilo, la gestione di diversi canali di comunicazione in rete e tutti i servizi di Google: Gmail, Youtube, Google Maps. Il tutto è possibile tramite un servizio di funzioni avanzate. Ad esempio, quando viene creato un nuovo canale YouTube, questo viene collegato a un profilo Google+ e la sua gestione avviene automaticamente tramite un’unica identità. Un vantaggio notevole, se pensiamo che con un solo account è possibile gestire, la piattaforma social di Google, il canale video più importate della rete, la propria posta elettronica, ecc. Pertanto, vale senza dubbio la pena di entrare nel dettaglio di questa nuova piattaforma social per esplorarne le peculiarità, e non v’è dubbio che noi di MABELLA lo faremo nei prossimi numeri.

Instagram

Quando si dice social non può non balzare in mente uno dei gesti regolarmente ripetuti per interagire tramite rete: scattare una fotografia. Bene, proprio al mondo delle immagini è dedicato Instagram, quello che è considerato un vero e proprio social network fotografico. Una piattaforma che consente di pubblicare istantaneamente i propri scatti fotografici e condividerli con altri social media. Instagram ha stimolato nel tempo sempre più appassionati di fotografia a tal punto che oggi vengono create costantemente delle community e organizzati molteplici contest. Nata inizialmente come applicazione cellulare gratuita, visto l’ottimo riscontro registrato in tutto il mondo, sfociato in un rapida ascesa del proprio numero di iscritti, recentemente Instagram è sbarcata anche sul web con la versione desktop. Visto che la fotografia governa in modo deciso la comunicazione in rete, quasi tutti i canali social possono essere linkati ad Instagram in modo tale da pubblicare contemporaneamente le stesse immagini, con un unico click, su due o più profili social appartenenti a piattaforme diverse. Basterà seguire gli articoli successivi dedicati al web, nella nostra sezione I like, per scoprire i punti di forza di questa piattaforma e le modalità di collegamento possibili con gli altri social network.

L’importanza di essere social

Visti i numeri prodotti dalle persone collegate quotidianamente alla rete, dunque, appare evidente che il mondo del business ha definitivamente preso il passo verso il futuro camminando a braccetto con il web. I motivi sono presto detti: – è in crescita il target che si informa attraverso internet; – le news vengono condivise in modo rapido, generando così un aumento del proprio target di riferimento; – se utilizzate nel modo corretto, le piattaforme del mondo social consentono di entrare in relazione con i propri clienti, nonché di conoscerne consuetudini e gusti. Per tale ragione, in questi mesi, abbiamo vivamente consigliato la presenza della propria attività sul web, soprattutto tramite l’utilizzo dei social network. Finora, abbiamo esplorato in modo approfondito il mondo di Facebook, entrando nel dettaglio di alcune tecniche utili a generare maggiore interazione con i propri utenti. Continueremo a farlo analizzando una ad una, da qui in avanti, le altre piattaforme social. Il tutto, condito da una parola chiave, che non ci stanchiamo mai di suggerirvi: professionalità. Non va dimenticato, infatti, che se da una parte l’opportunità offerta dal web è immensa, dall’altra, se usata con sufficienza e senza rispettare i codici che governano qualsiasi strumento di comunicazione, può risultare addirittura controproducente.

MabellaEdizioni